Studenti e ricercatori

Deloitte e Federico II in campo per aiutare i diplomati a studiare e lavorare

di Redazione Scuola

S
2
4Contenuto esclusivo S24

Dalla collaborazione tra Deloitte e l’ateneo Federico II di Napoli nasce il progetto che permetterà a 10 giovani brillanti di iniziare un percorso formativo durante il quale i diplomati avranno la possibilità di conseguire una Laurea Triennale e al tempo stesso di avviare un’esperienza lavorativa in Deloitte

L’iniziativa
Nasce “Operazione Talenti”, il programma con cui Deloitte offre a 10 diplomati l’opportunità di proseguire gli studi affacciandosi al mondo del lavoro. Il progetto permetterà fin dal primo giorno il contatto diretto con la realtà di Deloitte e la possibilità, al conseguimento della laurea, di avviare un rapporto di lavoro. Un finanziamento per uno dei corsi di laurea triennale tra Ingegneria Informatica, Ingegneria Gestionale, Informatica, Economia e Commercio, Culture digitali e della comunicazione presso l’università degli Studi di Napoli Federico II: ecco cosa offrirà il progetto “Operazione Talenti” di Deloitte e Federico II a 10 giovani brillanti in uscita dalle scuole superiori nell'anno scolastico 2020/2021.

«Grazie al progetto Operazione Talenti, 10 ragazzi talentuosi, ma che forse non avrebbero modo di proseguire il percorso scolastico, avranno la possibilità di frequentare l'università e di costruirsi un futuro: un progetto di grande valore sociale che si inserisce nel solco della nostra iniziativa Impact for Italy», spiega Fabio Pompei, CEO di Deloitte Italia. «Un'iniziativa di cui andiamo particolarmente fieri, perché per fare ripartire il Paese non esiste modo migliore che investire nella formazione dei nostri giovani. E questo è esattamente ciò che facciamo con il progetto: investiamo nei nostri ragazzi per creare competenze e valore nel lungo periodo».

Le altre dichiarazioni
Gli studenti selezionati inizieranno un percorso durante il quale saranno già inseriti all'interno di Deloitte. Oltre all'impegno per conseguire la laurea triennale, infatti, sono previste due giornate di coinvolgimento a settimana su progetti Deloitte. Al finanziamento per conseguire la laurea triennale si aggiungerà anche quello per l'acquisto dei materiali didattici e la dotazione di un computer aziendale. «I diplomati che verranno scelti saranno completamente sovvenzionati da Deloitte nel loro percorso di studi: una scelta che premia il talento e le capacità dei ragazzi, a prescindere dalle condizioni sociali di provenienza. Così ci assicuriamo di premiare il merito e di coltivare giovani destinati a diventare brillanti professionisti. Inoltre, le competenze che acquisiranno i ragazzi con il progetto “Operazione Talenti” sono quelle più strategiche per il futuro e sono anche quelle che oggi in Italia è più raro trovare», afferma Alessandro Mercuri, Amministratore Delegato di Deloitte Consulting.

«Un progetto importante che speriamo si possa estendere anche a un numero superiore di beneficiari, che ha il pregio di unire placement e formazione professionalizzante, diritto allo studio e sostegno ai più meritevoli e talentuosi. Con esso si intensifica il rapporto con un partner importante, con il quale il nostro Ateneo ha scelto di collaborare su temi di notevole rilevanza anche nel contesto post-pandemico», prosegue Matteo Lorito, Rettore Università degli studi di Napoli Federico II.


© RIPRODUZIONE RISERVATA