Studenti e ricercatori

Corsi online accreditati, Bocconi entra nel consorzio europeo Ecol

di Redazione Scuola

S
2
4Contenuto esclusivo S24

L'Università Bocconi è parte di un gruppo di otto tra le principali università e business school europee che si sono unite per creare il network European Common Online Learning (Ecol) in risposta all'impatto sulla formazione dell'epidemia COVID-19 e con l'obiettivo di guidare l'innovazione e accelerare la digitalizzazione mantenendo il valore aggiunto dei diversi approcci educativi. La rete ECOL fornirà un'offerta permanente di insegnamenti accreditati online per gli studenti del network.

I partner del network
Ne fanno parte Aalto University School of Business (Finlandia); Università Bocconi; Copenhagen Business School (Danimarca); Rotterdam School of Management, Erasmus University (Paesi Bassi); Esade Business School (Spagna); HEC Paris (Francia); University of St. Gallen (Svizzera), e Wu, Vienna University of Economics and Business (Austria).
«Questa iniziativa - sottolinea Stefano Caselli, Dean per gli Affari Internazionali dell'Università Bocconi, “è un ottimo esempio di come la cooperazione fra le più importanti università e business school europee possa evolvere con forza e creare maggiore impatto. La digitalizzazione non diventa un'alternativa agli scambi e alla mobilità fisica ma, con una mobilità di contenuti, un'opportunità per aumentare l'esposizione internazionale dei nostri studenti e per arricchire il loro curriculum grazie all'accesso ad una piattaforma di grande qualità di corsi online undegraduate».

Il programma
A partire dall'anno accademico 2021/22, i corsi offerti saranno appositamente progettati per l'insegnamento online in modalità sincrona. Saranno innovativi nel loro contenuto e nell'approccio didattico, includendo lezioni, discussioni in seminari e progetti di gruppo, con l'obiettivo di sviluppare le competenze di lavoro di gruppo e interpersonali e la visione interculturale degli studenti, oltre alle competenze tecniche.
In questo modo, oltre ai programmi di mobilità internazionale in loco, che riprenderanno le loro normali operazioni, gli studenti universitari del network saranno in grado di frequentare almeno un insegnamento online accreditato da un'altra importante istituzione europea. I partner della rete appartengono tutti alle alleanze Pim e Cems e hanno un'ampia storia di cooperazione istituzionale, attraverso doppie lauree, lauree congiunte, progetti comuni e un ampio bacino di studenti universitari in scambio da decenni.
L’iniziativa Ecol sottolinea anche l'importanza di costruire un curriculum comune europeo online che possa essere ampliato e sviluppato nel tempo, seguendo i principi di innovazione, digitalizzazione, sostenibilità e inclusione dell'Unione Europea.


© RIPRODUZIONE RISERVATA