Studenti e ricercatori

Messa: «Ritorno alla normalità negli atenei quando il 70% della popolazione sarà vaccinata»

di Redazione Scuola

S
2
4Contenuto esclusivo S24

«Molte università hanno già ricominciato con le lezioni in presenza, ma le aule sono ancora mezze vuote per mantenere il metro di distanza. Finché non abbiamo il 60 o 70% delle persone vaccinate queste misure di sicurezza vanno mantenute, ciò vuol dire che può essere occupata una sedia su 4», lo ha detto la ministra dell'Università Cristina Messa a The Breakfast Club su Radio Capital.

«Gli investimenti del Recovery Fund verranno utilizzati per garantire a tutti l'accesso all'università, con nuove borse di studio e soprattutto ci saranno nuovi fondi per la ricerca. I corsi universitari dovranno essere più innovativi, i nostri ragazzi hanno grande successo all'estero ma dobbiamo guardare alle nuove sfide: transizione ecologica e transizione digitale richiedono nuove competenze rispetto a quelle del passato. L'accesso all'università oggi è solo in parte meritocratico. Come molti altri sistemi in Italia, ci sono delle falle. Nel nostro Paese la meritocrazia sembra quasi una brutta parola».

Infine la ministra, sulle scuole private e il caso Suarez, commenta: «Le persone sbagliano, la cosa importante è non lasciarle passare. Non ci costituiremo parte civile, hanno già svolto tutte le indagini. Lasciamo che la magistratura vada avanti».


© RIPRODUZIONE RISERVATA