Studenti e ricercatori

Due Erc Grant alla Bocconi per studiare le decisioni manageriali e la burocrazia

di Redazione Scuola

S
2
4Contenuto esclusivo S24

Lo European research council (Erc), il più importante ente europeo di sostegno alla ricerca, ha ancora una volta riconosciuto la qualità di quella condotta alla Bocconi, assegnando a due professori dell'Università altrettanti Erc Advanced Grant, per un finanziamento totale che sfiora i 4 milioni di euro.

Alfonso Gambardella, professore ordinario, nonché direttore, del Dipartimento di Management e Tecnologia, e Anthony Bertelli, professore ordinario del Dipartimento di Scienze Sociali e Politiche, sono tra i 209 ricercatori (55 quelli nel campo delle scienze sociali e umanistiche) finanziati con il più prestigioso dei grant assegnati dall'ERC.Otto dei grant vanno a studiosi che lavorano in istituzioni italiane, tra le quali Bocconi è l'unica ad essersene aggiudicati due, 14 a ricercatori di nazionalità italiana.

Alfonso Gambardella si è aggiudicato il suo Erc Grant con Saim (A Scientific Approach to Innovation Management), un progetto che ha l'ambizione di condurre uno studio randomizzato controllato su una scala senza precedenti negli studi di management e raramente raggiunta in quelli di economia e scienze sociali. Il suo fine ultimo: verificare se gli imprenditori e i manager che adottano un approccio scientifico prendano decisioni più efficaci e ottengano risultati migliori. Studi su piccola e media scala hanno già evidenziato la superiorità di questo approccio e, ora, Gambardella vuole confermare il risultato su scala più ampia (come si fa con la sperimentazione clinica di medicinali e vaccini) e in sei nazioni, nonché comprendere i meccanismi che portano ad avere risultati migliori.

Il progetto di Anthony Bertelli (Repgov - Representative Government Through Democratic Governance) analizza il legame tra le strutture di governance delle moderne democrazie (le burocrazie) e i valori democratici degli amministratori non eletti, che si trovano spesso a prendere decisioni discrezionali. L'ipotesi fondamentale è che le strutture di governance rinforzino i valori dei governi eletti, di cui sono al servizio, plasmando le convinzioni dei burocrati riguardo quei valori. Il progetto prevede lo sviluppo di un approccio teorico unificato e la sua verifica attraverso una metodologia mista, con l'utilizzo di esperimenti qualitativi, machine learning per l'analisi dei testi legislativi, sondaggi ed esperimenti di laboratorio.

Con i due nuovi finanziamenti, la Bocconi tocca i 41 Erc Grant ospitati dall'avvio del programma europeo nel 2007.

«L'assegnazione degli Erc Grant a progetti diversi, come quelli di Gambardella e Bertelli, testimonia l'originalità e il rigore scientifico che i professori della Bocconi applicano allo studio di ogni disciplina - afferma il rettore dell'Università, Gianmario Verona -. I nostri ambiti disciplinari sono andati allargandosi negli ultimi anni, includendo economia, management, scienze politiche, giurisprudenza e computer science, con la garanzia che ognuno di essi è supportato dalla produzione di ricerca originale di grande qualità».

Gli Advanced Grant sono assegnati a ricercatori di qualsiasi nazionalità con un track record di eccellenza nella ricerca di almeno dieci anni. Per i ricercatori nelle fasi precedenti della carriera, l'Erc prevede Starting Grant e Erc Consolidator Grant, mentre i Synergy Grant sono riservati a gruppi di studiosi pronti a lavorare insieme per affrontare sfide complesse.

La ricerca finanziata dall'Erc deve essere condotta presso un organismo di ricerca pubblico o privato situato in uno degli Stati membri dell'Ue o dei paesi associati. Il finanziamento copre un periodo massimo di cinque anni e paga soprattutto il lavoro di ricercatori e staff impiegati nel progetto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA