Studenti e ricercatori

Il Master in International Food & Beverage Management di Escp Business School è primo al mondo nel Ranking Best Masters di Eduniversal

di Redazione Scuola

S
2
4Contenuto esclusivo S24

Il Master in International Food & Beverage Management di Escp Business School avanza ancora imponendosi al primo posto a livello globale nella classifica Eduniversal dei migliori programmi specialistici che preparano a una carriera manageriale internazionale nel campo dell'industria agroalimentare e delle bevande.

Un riconoscimento importante che, a cinque anni dall'attivazione, conferma l'eccellenza accademica e l'unicità nel panorama internazionale di questo percorso di studio innovativo e sempre rivolto a cogliere i nuovi trend del settore.

Svolto in lingua inglese tra Italia e Francia – i due luoghi simbolo dell'eccellenza enogastronomica mondiale -, si pone l'ambizioso obiettivo di creare futuri ambasciatori del «Made in Italy» nel mondo e si rivolge a laureati e giovani professionisti che vogliono sviluppare una propria idea imprenditoriale o una carriera in azienda.

Sono tre i criteri che hanno visto emergere Escp tra più di 22mila master e Mba di tutto il mondo analizzati da Eduniversal: la notorietà e il riconoscimento del programma tra le aziende che si occupano del reclutamento dei giovani talenti; lo stipendio al primo impiego dopo la laurea e il raggiungimento delle migliori posizioni sul mercato del lavoro; e la soddisfazione degli studenti sulla base dei feedback ricevuti al termine degli studi.

«Eduniversal premia ancora una volta il Master specialistico di punta del Campus di Torino - afferma Francesco Rattalino, direttore di Escp Turin Campus -. Siamo entusiasti di ricevere questo nuovo riconoscimento a dimostrazione del nostro impegno nel formare la prossima generazione di leader del settore Food & Beverage. Il Master si conferma un grande successo sia tra gli studenti, sia tra le aziende coinvolte come partner e offre ai suoi partecipanti un'esperienza di apprendimento unica con ottime prospettive di carriera internazionale».

«Siamo estremamente orgogliosi di questo primo posto, che è il risultato del duro, appassionato, paziente e intenso lavoro di tutta la squadra durante questi anni – aggiunge il Francesco Venuti, direttore accademico del Master in International Food & Beverage Management -. Essere al vertice della classifica mondiale è una grande responsabilità. Continueremo a dedicarci ai nostri studenti, trasmettendo loro i valori e lo stile di Escp, combinati con la qualità e l'eccellenza delle migliori tradizioni e del patrimonio enogastronomico italiano e francese».

In un settore in continua trasformazione come quello del Food & Beverage, nell'ultimo anno messo a dura prova dall'emergenza Covid-19, continua a crescere la richiesta di una formazione che sia multidisciplinare e di respiro internazionale e al tempo stesso calata nella pratica e verticale, per comprendere le dinamiche e le specificità che regolano questa industria e affrontare con consapevolezza le sfide del futuro.

Per questo motivo il master di Escp offre ai suoi partecipanti l'opportunità di entrare a diretto contatto con una straordinaria varietà di aziende - dalle multinazionali alle piccole medie imprese fino alle startup - per fornire agli studenti un reale vantaggio competitivo necessario per lavorare in questo campo o dare vita a un proprio business, approfondendo e imparando ad anticipare importanti trend in crescita come sostenibilità, digital innovation, economia circolare, food waste e strategie “from farm to fork”.

L'esperienza in aula viene arricchita e corredata da progetti di consulenza, company visits e tirocini nelle migliori aziende italiane e internazionali del settore, oltre alla possibilità di accedere a un ampio network globale di top manager, professionisti ed Alumni di Escp Business School.


© RIPRODUZIONE RISERVATA