Studenti e ricercatori

Università, Messa: aiuteremo le matricole per adeguare le competenze

di Redazione Scuola

S
2
4Contenuto esclusivo S24

Per le matricole del prossimo anno, e quelle che hanno iniziato quest'anno l'università, che vengono da un ultimo anno fatto principalmente in didattica a distanza, «dovremo mettere in atto tutte le attività, che in parte abbiamo già, di tutoraggio e di adeguamento delle competenze per seguire passo passo i ragazzi», lo ha detto il ministro dell'Università e Ricerca, Maria Cristina Messa, durante il webinar “Obbligati a crescere. Vaccino, come ricominciare”.

«E infatti abbiamo finanziato in modo particolare per il 2021 queste attività attraverso il fondo di finanziamento ordinario delle università. Le università devono organizzarsi e già lo fanno - ha continuato - Metteremo in campo tutto, dalla didattica in presenza a quella a distanza, per portare le competenze ad un livello adeguato a intraprendere gli studi accademici, senza tralasciare gli aspetti psicologici e sociali. Dobbiamo aiutare anche attraverso la vita nei campus questi ragazzi».

Messa ha infine sottolineato che per potenziare l'università italiana «bisogna essere più attrattivi, avere più studenti e più laureati - ha concluso - Dobbiamo modificare i nostri corsi in maniera più flessibile, per introdurre gli insegnamenti necessari a quello che vediamo oggi, come la transizione energetica e digitale, e combinare discipline diverse».


© RIPRODUZIONE RISERVATA