Studenti e ricercatori

Sostenibilità e fashion law per gestire la «nuova» moda

di Marta Casadei

Se l’incognita numero uno è sicuramente l’evolversi dell’epidemia di Covid-19 che è ancora in corso, le scuole di moda (istituti universitari o privati equiparati) non si sono fatte “fermare” dalla situazione d’incertezza e hanno presentato l’offerta formativa per l’anno 2020/21.

Focus sulla moda «green»

A Milano, per esempio, il 2021 porterà i nuovi master dell’ Accademia di Costume&Moda, storica scuola di moda di Roma che è sbarcata nel capoluogo lombardo nel 2020. I master in partenza sono tre, tutti al via a febbraio: il master in creative direction for the performing arts; il master in comunicazione di moda e il master in fashion sustainability.

Quella della sostenibilità non solo è una delle questioni di primaria importanza per il settore della moda, ma è anche fattore di cambiamento legato al Covid-19. E Accademia di Costume e Moda non è l’unico istituito a offrire un percorso di studio post-laurea focalizzato sulla moda green. Camera Nazionale della Moda e Milano Fashion Istitute (polo formativo multidisciplinare con sede a Milano nato dal coinvolgimento dell’università Bocconi, dell’università Cattolica e del Politecnico), hanno lanciato il master di I livello in product sustainability management: l’obiettivo è quello di formare professionisti in grado di gestire i nuovi prodotti sostenibili. L’inizio delle lezioni è previsto per il mese di gennaio, mentre per la candidatura c’è tempo fino a novembre.

Sempre sul fronte sostenibilità, l’Accademia del lusso ha in calendario un master in sustainable fashion design, in lingua inglese.

Guarda invece alla dimensione sociale del design il nuovo biennio in partenza alla Nuova accademia di Belle Arti in Social design orientato alla definizione di strategie di sviluppo sociale e alla valorizzazione di risorse ambientali e sociali esistenti.

Diritto e fashion

Il 2021 - di pari passo con l’aumentare della complessità dello scenario moda - vedrà moltiplicarsi le occasioni per i laureati in legge che vogliono specializzarsi in fashion law. All’università Cattolica di Milano, e più precisamente all'Alta scuola Federico Stella sulla giustizia penale, a gennaio parte la seconda edizione del corso di alta formazione in fashion law, organizzato in collaborazione con la Camera nazionale della moda italiana e articolato in 10 giornate. Anche alla Luiss di Roma, sempre a partire da gennaio 2021 si terrà il master di secondo livello in fashion law, interamente in inglese.


© RIPRODUZIONE RISERVATA