Studenti e ricercatori

Master executive, le proposte per chi si rimette in gioco

di Daniele Cesarini

È proprio vero che gli esami non finiscono mai. Quale prova migliore dei master executive, pensati appositamente per professionisti e manager non più junior ma già inseriti nel mondo del lavoro?

L’offerta 2020/21

L’università di Siena offre un ampio ventaglio di proposte su questo fronte, tutti pensati per rispondere a esigenze estremamente specifiche di specializzazione. È il caso sia dei corsi di primo livello, come quelli in gestione delle risorse idriche, medical genetic, management e comunicazione per le aziende chimiche del lusso, advanced genetic counsellors; sia dei corsi di secondo livello, come quello in advanced prosthodontics sciences o in vaccinology and drug development. Le scadenze per le iscrizioni vanno dalla metà di settembre a marzo, a seconda dei casi, con costi compresi tra 2mila e 6mila euro.

Claudio Melacarne, delegato alla formazione continua dell’università di Siena, commenta così le finalità e le caratteristiche dei master executive: «Sono necessarie tre condizioni imprescindibili: l’interesse di un contesto organizzativo a sviluppare una particolare professionalità, ovvero, la domanda di formazione parte dal mondo del lavoro; l’impegno da parte dell’organizzazione lavorativa a sostenere il master; l’obiettivo di formazione continua per lo sviluppo professionale e l’innovazione organizzativa».

Secondo l’esperto i master executive sono la porta principale per poter entrare con competenze specialistiche nel mondo del lavoro: «La logica di progettazione è semplice: l’università insieme a una azienda co-progettano un percorso master per formare degli esperti in un determinato settore, con particolare attenzione all’occupabilità. Nascendo in collaborazione con le aziende, che spesso finanziano una buona parte delle borse, si è certi di frequentare un master di interesse per il mondo produttivo».

Innovazione al centro

Non mancano i corsi che puntano tutto sull’innovazione. È il caso del Politecnico di Torino con l’executive master in leading digital transformation. Il corso si suddivide in due parti: la prima presenta i nuovi approcci manageriali necessari per avviare processi di trasformazione digitale nelle operations, nel marketing, e nella definizione di nuove strategie e modelli di business. La seconda parte sviluppa le competenze scientifiche con focus su algoritmi e metodi di elaborazione dei dati e sulle tecnologie (applicativi e architetture informatiche) necessarie per gestire e analizzare i dati. Il corso ha un numero chiuso di 30 partecipanti, un costo di 6mila euro e una scadenza per le iscrizioni fissata alle ore 13 del 25 settembre.

Novità per il design

È partita quest’anno la prima edizione del master executive in design, creatività e pratiche sociali, nato dalla collaborazione tra Politecnico di Milano e Accademia Unidee (istituto di alta formazione di Cittadellarte).

Attraverso l’unione tra design e arte, il corso vuole trasformare un’esigenza attuale - quella per una maggiore sostenibilità e responsabilità d’impresa - in un’opportunità di sviluppo e crescita economica per le organizzazioni.

La seconda edizione avrà inizio a febbraio 2021 per un costo di 9.500 euro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA