Studenti e ricercatori

Dai ranking internazionali un aiuto per la scelta

di Natascia Ronchetti

Raggiungere i vertici di comando di un’azienda con una solida preparazione nel digital marketing, nella gestione degli investimenti, nella finanza straordinaria. Oppure tentare di aprirsi una carriera nell’ambito delle riorganizzazioni aziendali, delle relazioni industriali, della gestione delle risorse umane. In tutti i casi è opportuno cercare il master più consono alle proprie aspirazioni, optando se possibile per una scuola prestigiosa che garantisca, insieme alla qualità della formazione, maggiori possibilità di trovare rapidamente una occupazione in linea con le aspettative e tenendo conto anche dei costi da sostenere.

A questo proposito sono tante le associazioni e le fondazioni, che certificano i master con graduatorie che vengono stilate sulla base di sondaggi tra gli studenti, analizzando le prospettive di lavoro e lo stipendio medio raggiungibile dopo il completamento del percorso formativo.

Classifica Financial Times

Ogni anno il quotidiano economico-finanziario inglese Financial Times stila la classifica delle migliori business school a livello internazionale. I primi tre posti quest’anno sono occupati dalla Harvard business school, dall’università della Pennsylvenia e dalla Stanford graduate school, tutte e tre statunitensi.

Tra le prime cento strutture, per qualità della formazione, troviamo anche la London business school (Uk) e la Columbia University (Usa).

L’Italia conquista il 29esimo posto con la Sda Bocconi school of management. In questo caso lo stipendio medio per chi si è formato alla scuola della Bocconi è di circa 140mila dollari (circa 118mila euro), la metà rispetto a chi si è laureato ad Harvard.

I top master per l’Economist

Prendendo in considerazione tre parametri – lo sviluppo personale, le possibilità di carriera e l’esperienza formativa – anche l’Economist pubblica, da quattro anni a questa parte, la classifica dei migliori master del mondo. Un elenco aperto dal Berkeley Mba executive proposto dall'università californiana di Berkeley. Il master ha una durata di 19 mesi e richiama studenti da tutto il mondo per le ottime prospettive di carriera, con una retribuzione media annua che si aggira intorno ai 217mila dollari (185mila euro).

Al secondo posto un’altra scuola statunitense, la Kellog school of management, della Northwestern university, con l’executive Mba program, della durata di 22 mesi. Segue la Brown University, ateneo che ha sedi sia in Europa (in Spagna) sia negli Stati Uniti.

Tra le prime settanta università selezionate dall'Economist non c'è però nessun ateneo italiano nell’ultima classifica disponibile.

Le classifiche di Qs

Ogni anno Qs World University aggiorna la classifica dei migliori business master proposti nel mondo dalle università, nel campo della finanza, della gestione e organizzazione aziendale, del marketing, secondo parametri che vanno dalle prospettive occupazionali al grado di preparazione all’imprenditorialità.

Per quanto riguarda i master in business analytics, al primo posto si riconferma la Sloan school of management del Mit (Usa). La stessa scuola conquista un secondo posto per quanto riguarda il master in finanza mentre per il management troviamo ai vertici della classifica la London business school. Sempre nell’area finanza spicca all’undicesimo posto la business school dell’università Bocconi. Nell’ambito del marketing al primo posto per la formazione post-laurea troviamo la Hec, scuola di management di Parigi: con 130 anni di storia richiama studenti da 90 Paesi del mondo. Un ruolo da protagonista, sempre nell’ambito del marketing, se lo ritaglia con il secondo posto l’Imperial College di Londra, seguito dalla Columbia University (New York) e dall’università di Manchester (Uk).

I master online

Qs pubblica ogni anno anche la classifica dei migliori master online in business administration del mondo, prendendo in considerazione quattro parametri, che vanno dal grado di occupazione degli iscritti all’esperienza professionale media degli studenti per arrivare alla preparazione e alla qualità del corpo docente. Anche quest’anno si posiziona al primo posto la Ie business School (Spagna), seguita da due atenei britannici: Imperial college business school e Warwick business school. Ma il quinto posto è riservato alla School of Management del Politecnico di Milano, tra le migliori del mondo con l’International Flex Mba, un master realizzato grazie a una specifica piattaforma digitale sviluppata attraverso una partnership tra l’ateneo meneghino e Microsoft.


© RIPRODUZIONE RISERVATA