Studenti e ricercatori

Fase 3, online la scuola di orientamento universitario

di Redazione Scuola

S
2
4Contenuto esclusivo S24

Quest'anno la Scuola di orientamento universitario, promossa dalla Federazione delle Scuole Universitarie Superiori, Normale e Sant'Anna di Pisa, e Iuss di Pavia coinvolge, in modalità interamente online, 270 studenti del penultimo anno delle medie superiori.

Centouno di questi giovani, provenienti da tutta Italia e scelti per il loro elevato profilo professionale e di studio, sono stati selezionati dalla Scuola Iuss di Pavia. Dopo l'avvio del primo dei tre corsi della Scuola di orientamento universitario, tenutosi alla Normale di Pisa dal 23 giugno al 25 giugno, e del secondo alla Sant'Anna di Pisa, dal 30 giugno al 2 luglio, toccherà ora a Pavia accogliere, martedì 7 luglio alle ore 9, i 101 studenti pronti ad affrontare le sfide di un futuro sempre più tecnologico e sostenibile.

Il percorso online di orientamento universitario promosso dallo Iuss di Pavia, prevede seminari, lezioni, tavole rotonde e laboratori tenuti da docenti, ricercatori, esperti e allievi “ambasciatori” degli ambiti di studio e di ricerca, pensati per favorire una scelta degli studi universitari più matura e meditata, alla scoperta di un'esperienza di studio molto particolare che si aggiunge a quella tradizionale universitaria e ha come obiettivo valorizzare le potenzialità individuali e l'approccio critico degli allievi in un'ottica interdisciplinare.

Le convergenze tra scienza, letteratura, arte, ambiente e sostenibilità, gestione del rischio, salute e innovazione, politica e diritto, spazio, tempo, cielo e terra, sono i temi al centro della tre giorni.

A chiudere il programma, giovedì 9 luglio alle ore 15, sarà la lezione frontale da Salvatore Veca, filosofo e presidente dell'Advisory Board della Scuola Iuss di Pavia, con un intervento sul tema “Le dimensioni della sostenibilità”. Al termine della giornata, alle 16.30, si terrà la consegna del premio intitolato a Luigi Orsenigo, in memoria dell'economista della Scuola Iuss, scomparso prematuramente nel 2018, al quale si deve l'avvio dell'attività di orientamento congiunta con la Scuola Sant'Anna di Pisa, poi estesa nel 2017 alla Scuola Normale, in un progetto federativo che lo ha sempre visto impegnato in prima linea.


© RIPRODUZIONE RISERVATA