Famiglie e studenti

Fondo di 135 milioni di euro per creare la Rete di interconnessione unica nazionale dell’istruzione “Unire”

di Redazione Scuola

S
2
4Contenuto esclusivo S24

«In commissione Bilancio al Senato abbiamo appena approvato un emendamento molto importante al decreto “fondo complementare” destinato a impattare positivamente sul futuro della scuola italiana. Si tratta dell'istituzione di un fondo di 135 milioni di euro per la creazione della Rete di interconnessione unica nazionale dell'istruzione “Unire”, che consentirà alle scuole di fornire servizi digitali avanzati e di raggiungere alcuni obiettivi fondamentali come quello di collegare le scuole tra di loro, con gli uffici scolastici regionali, con il ministero dell'Istruzione e globalmente alla rete Internet. Inoltre sarà possibile fornire alle scuole servizi di rete di base, di memorizzazione dati e Cloud Computing, ma anche sviluppare e fornire il servizio unico nazionale per la didattica digitale integrata, che anche dopo la pandemia continuerà ad avere un ruolo centrale per la didattica e in generale per la formazione di tutti gli studenti. Siamo davvero soddisfatti per aver raggiunto questo obiettivo, che segnerà un autentico punto di svolta, ne siamo certi, per l'intero mondo scolastico», lo ha affermato la senatrice del Movimento 5 Stelle Maria Laura Mantovani, prima firmataria dell'emendamento per l'istituzione della Rete di interconnessione unica nazionale dell'istruzione “Unire”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA