Personale della scuola

Assunzioni Ata, tralasciare una “multa” non vale il licenziamento

di Pietro Alessio Palumbo

S
2
4Contenuto esclusivo S24

Produrre documenti falsi o dichiarazioni non veritiere in occasione dell'assunzione è causa di decadenza dall'impiego del collaboratore scolastico, con conseguente nullità del contratto, quando tali “bugie” comportino la carenza di un requisito che avrebbe in ogni caso impedito l'instaurazione del rapporto di lavoro con l'amministrazione scolastica. In altre ipotesi le produzioni o dichiarazioni false effettuate in occasione o ai fini dell'assunzione, una volta instaurato il rapporto, possono comportare il licenziamento in esito al relativo procedimento disciplinare ed a condizione ...


Quotidiano della Scuola

Scuola24 è il nuovo sistema informativo multimediale riservato a Docenti e Dirigenti scolastici, personale delle Università, Enti di Ricerca ed Istituzioni.

Sei un nuovo cliente?

Per continuare a consultarlo in maniera gratuita* per quattro settimane attiva subito la promozione.

Attiva

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?