Famiglie e studenti

Marche, 40 classi in deroga per il «cratere»

di Redazione Scuola

S
2
4Contenuto esclusivo S24

Sono previste 40 classi in deroga nel cratere del sisma: ora l'impegno è rendere la misura strutturale attraverso nuovi standard degli alunni medi per classe e del numero di alunni per istituzione scolastica al fine di avere l'autonomia scolastica. È stato questo il tema dell'incontro, ieri nella sede della Regione Marche, tra il sottosegretario del ministero dell'Istruzione, Rossano Sasso, Francesco Acquaroli e l'assessore all'Istruzione Giorgia Latini.

L'assessore Latini ha ricordato i principali interventi messi in campo dalla Regione in questi primi sette mesi di legislatura in concomitanza con la pandemia e la didattica a distanza. «Due milioni - ha sottolineato - sono stati stanziati per l'installazione nelle aule scolastiche di impianti per la ventilazione meccanica controllata (vmc) dell'aria con recupero di calore e tre milioni per i sanificatori per le aule scolastiche».

Altri 2,5 milioni di euro sono stati destinati ai pc portatili per la didattica digitale integrata finalizzati alla concessione di un contributo straordinario alle famiglie marchigiane per garantire parità di accesso all'istruzione, in situazioni di svantaggio economico. Complessivamente sono state presentate 8.300 domande.

È stato inoltre varato un progetto pilota per la didattica digitale e didattica orientativa negli istituti scolastici delle marche con 750mila euro che prevede l'affiancamento ad istituzioni scolastiche di primo grado che vogliano dotarsi di infrastrutture e tecnologia adeguate e desiderino introdurre un'efficace didattica digitale nella propria offerta formativa. Una attenzione prioritaria verrà riservata alle scuole operanti in contesti di povertà educativa e a quelle che si trovano in zone colpite dal terremoto.

Tra le altre misure varate dalla Regione Marche l'assessore Latini ha anche citato: per rafforzare le conoscenze della lingua inglese dei giovani iscritti alle classi quarte e quinte degli istituti d'istruzione secondaria di secondo grado al fine di accrescere e migliorare le possibilità di inserimento nel mondo del lavoro sono stati previsti percorsi formativi per 720mila euro finalizzati all'accrescimento delle conoscenze e competenze in lingua inglese anche con il conseguimento di certificazioni internazionali conseguite presso enti certificatori riconosciuti dal ministero dell'Istruzione; per il funzionamento dei Coordinamenti pedagogici territoriali, per la formazione e l'aggiornamento dei Coordinatori pedagogici territoriali e la formazione continua del personale educativo e docente fascia 0 - 6 è stato stanziato un importo di 400mila euro.

È stato inoltre stipulato un Accordo di partenariato con Usr e Camera di Commercio delle Marche per trovare una soluzione organizzativa e tecnologica funzionale a fornire elementi per la definizione dei criteri e parametri per l'organizzazione della rete scolastica, supportare l'analisi e il confronto tra l'offerta formativa delle varie scuole e le esigenze professionali che provengono dai vari settori produttivi del territorio, collegare il fabbisogno di professionalità e di addetti espresso dal sistema socio-economico di uno specifico territorio, con l'offerta formativa espressa in termini di tipologia / indirizzi e di classi/studenti localizzandola in punti di erogazione secondo indici di funzionalità didattica.


© RIPRODUZIONE RISERVATA