Famiglie e studenti

Il progetto «I Lincei per la scuola» e il Polo di Milano: per un’alleanza tra scuola e accademie

di Redazione Scuola

S
2
4Contenuto esclusivo S24

«I Lincei per una nuova didattica nella scuola: una rete nazionale» è un progetto ideato e coordinato a livello nazionale dall'Accademia dei Lincei attraverso la Fondazione “I Lincei per la scuola” e trova la sua attuazione territoriale nei 23 Poli sparsi sul territorio nazionale.

Tra di essi il Polo di Milano, coordinato dall'Istituto lombardo Accademia di Scienze e Lettere con sede in Brera, costituisce da alcuni anni un solido punto di riferimento per il territorio lombardo.

Anche in quest'anno scolastico 2020-2021, l'offerta formativa del Polo di Milano si presenta ricca e qualificata, con un'attenzione in più: quella di fornire ai docenti strumenti di conoscenza ed educativi per affrontare la situazione sanitaria in corso.

Per esempio, nella parte del corso di Chimica intitolata “La chimica nella ricerca, nello sviluppo e nella commercializzazione di nuovi farmaci”, le lezioni vengono tenute da professori universitari e da ricercatori dell'industria farmaceutica. I corsisti potranno poi utilizzare contenuti aggiornati e organizzati con prospettiva didattica nell'attività educativa che compiono nelle classi.

Analogamente, il corso di Scienze, “Il mondo dell'invisibile”, offre spunti per attivare percorsi di educazione alla salute, proponendo anche semplici esperimenti facilmente realizzabili (dimensioni dei microrganismi, microrganismi utili e dannosi, virus).Con attenzione al potenziamento delle competenze di cittadinanza, sono proposti il corso di Lingua italiana (“Strategie per l'Italiano in classe”) e di Letteratura (“Voci dal medioevo: i percorsi della Letteratura tra origine e modernità”), passando quindi in maniera trasversale al Pensiero matematico e computazionale con due corsi di Matematica (“Matematica e problemi decisionali” e “La Probabilità nei programmi di Matematica della Scuola secondaria di Secondo grado”) e uno di Scienza dei dati (“Intelligenza Artificiale e alla Scienza dei Dati”). In particolare, quest'ultimo corso fornisce gli strumenti per analizzare e interpretare la massa dei dati di natura epidemiologica raccolti in occasione della pandemia ed entro una prospettiva generale.

I corsi attivati dal Polo di Milano sono sette, tutti gratuiti, ciascuno dalla durata compresa tra le 22 e le 26 ore, per un totale di 170 ore gratuite erogate.

I corsisti ammessi saranno complessivamente 380 – tra docenti della scuola secondaria di primo e di secondo grado –, i quali potranno acquisire crediti formativi riconosciuti dal Miur.

Anche se, per questo anno scolastico 2020-2021, tutti i corsi verranno erogati online nella forma di webinar, il Polo di Milano ha comunque scelto di mantenere il numero chiuso, per consentire l'individualizzazione dei percorsi di formazione e la revisione personalizzata degli elaborati richiesti nelle diverse discipline.

Il Polo di Milano è sostenuta dalla Fondazione Lincei per la Scuola di Roma, dalla Fondazione Tronchetti Provera di Milano e dalla Fondazione Grazioli di Brescia.


© RIPRODUZIONE RISERVATA