Famiglie e studenti

Da domani riaprono in Campania asili e prime elementari

di Redazione Scuola

S
2
4Contenuto esclusivo S24

Sulla base dei risultati dello screening volontario effettuato nella popolazione scolastica e della curva dei contagi nella fascia tra zero e sei anni, da domani, mercoledì 25 novembre, riprendono in Campania le attività in presenza per i servizi educativi e la scuola dell'infanzia, nonché per la prima classe della scuola primaria, «fatta salva l’adozione di misure restrittive da parte dei Comuni».

La nuova comunicazione
Lo ha reso noto l’Unità di crisi. Il presidente della Regione, Vincenzo De Luca, sta per firmare la relativa ordinanza. Alle ore 16 di ieri sono stati effettuati 10.590 test antigenici nell’ambito dello screening volontario. I test risultati positivi e per i quali viene effettuato l’esame del tampone molecolare, sono 35 (lo 0,33%).

Mercoledì le scuole riaprono anche in Calabria
Da mercoledì, quindi, tornano aperte le porte di asili e prime elementari in Campania, così come in Calabria dove il Tar ha sospeso l’ordinanza regionale con cui il presidente facente funzione della Regione, Nino Spirlì, aveva disposto, dal 16 al 28 novembre, la sospensione della didattica anche delle scuole materne, elementari e prime medie. Ma restano comunque in vigore le ordinanze dei sindaci e, dunque, in molti comuni (come per esempio Catanzaro o Pomigliano d’Arco) la didattica resterà ancora sospesa, in attesa di ulteriori miglioramenti nella curva dei contagi. Decisioni simili sono state prese da tanti altri primi cittadini italiani, dal Nord al Sud, a conferma che la situazione sia tutt’altro che stabile e priva di preoccupazioni.


© RIPRODUZIONE RISERVATA