Formazione in azienda

Cdp forma i manager del futuro in tandem con la Luiss Business School

di Celestina Dominelli

S
2
4Contenuto esclusivo S24
Al via la Cdp Academy-Corporate Mba, il primo progetto di alta formazione per i dipendenti della spa di Via Goito e di otto società partecipate.

L’obiettivo è chiaro tanto più in un momento in cui, per dirla con le parole del presidente di Cdp, Giovanni Gorno Tempini, si va diffondendo «un nuovo modo per lo Stato di essere presente nell’economia» e quindi appare necessario puntellare le competenze per creare manager attrezzati e in grado di affrontare sfide sempre più complesse. Ecco perché la Cassa depositi e prestiti , in collaborazione con la Luiss Business School, ha messo a punto il primo progetto di alta formazione per i dipendenti del gruppo guidato da Fabrizio Palermo e di otto società partecipate (Ansaldo Energia, Fincantieri, Italgas, Open Fiber, Poste, Sia, Snam e Terna).

I vertici: manager per rinnovato ruolo dello Stato e al servizio del paese
«Si sente richiamare da più parti un rinnovato ruolo dello Stato nell’economia - ha spiegato il presidente Gorno Tempini presentando lunedì 27 gennaio la nuova iniziativa -. Si sentono voci, le più disparate che sottolineano la rilevanza di avere un orizzonte di lungo periodo che spesso solo lo Stato può dare». Una spinta decisa dunque per favorire la crescita di nuove risorse al servizio del paese, come ha sottolineato anche l’ad Palermo: «Vogliamo creare una classe di manager in grado di gestire realtà complesse sia nell’ambito privato che pubblico, che abbiano una visione trasversale nei vari settori di professionalità».

L’identikit del corso
Il corso di alta formazione durerà due anni e si svolgerà a Villa Blanc, la sede della Luiss Business School e vedrà il coinvolgimento nelle docenze anche dei professionisti e dei manager delle società che partecipano al progetto. E, per la prima edizione del master, sono state selezionate 30 persone al termine di una selezione in più fasi alla quale hanno preso parte oltre 500 profili di professionisti delle aziende coinvolte nell’iniziativa.

Un unicum nel panorama formativo italiano
Un progetto che farà sicuramente da apripista a percorsi analoghi e che, come ha evidenziato Giovanni Lo Storto, direttore generale della Luiss, rappresenta un unicum nel panorama italiano. «Siamo i pionieri, i primi a lanciare un progetto del genere di questo sono molto orgoglioso», ha detto il dg non prima di rammentare l’esigenza di colmare il gap che l’Italia registra a livello europeo nell’alta formazione e non solo. Perché, come ha ben sintetizzato Paolo Boccardelli, direttore della Luiss Business School , «la sfida più significativa con cui dobbiamo misurarci è riuscire a fare formazione anche per i 50-70 anni che vengono dopo l’università».

Già selezionati i primi 30 studenti
Il nodo, infatti, secondo Boccardelli, cogliere le sfide di un mondo in continuo mutamento e riuscire a calarle in un modello avanzato di formazione. Quelle sfide, dal cambiamento climatico ai flussi migratori, dalla globalizzazione alla società digitale, che lo stesso dg ha passato in rassegna davanti ai primi 30 “studenti” della Cdp Academy-Corporate Mba nella lectio magistralis con cui si sono ufficialmente aperti i corsi della nuova iniziativa lanciata dalla Cassa in tandem con l’ateneo romano .


© RIPRODUZIONE RISERVATA