Studenti e ricercatori

Cipe: approvato Programma nazionale ricerca 2021-2027

di Redazione Scuola

S
2
4Contenuto esclusivo S24

Il Cipe ha approvato ieri il Programma nazionale per la ricerca 2021-2027 (Pnr) con il quale «si riafferma che il tema degli investimenti nella ricerca rappresenta sempre di più un elemento strategico per lo sviluppo e per la crescita delle future generazioni». Lo ha annunciato una nota di Palazzo Chigi in cui si specifica che il Programma «è il documento che orienta le politiche della ricerca in Italia individuando priorità, obiettivi e azioni volte a sostenere la coerenza, l'efficienza e l'efficacia del sistema nazionale della ricerca. Il Pnr - finalizzato anche a contribuire al raggiungimento degli Obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite e delle priorità della Commissione europea e degli Obiettivi della Politica di Coesione 2021-2027 - è il frutto di un importante coinvolgimento dei ministeri e delle Regioni caratteristica che ne fa un documento programmatico per la ricerca e l'innovazione dell'intero sistema-Paese», precisa il comunicato.

All'attuazione del Pnr 2021-2027 sono destinati fondi di provenienza diversa, tra i quali risorse di bilancio del ministero per l'Università e la Ricerca i fondi strutturali e di investimento europei, i fondi nazionali destinati alla politica di coesione e i programmi europei a gestione diretta (Horizon Europe, InvestEU, Europa digitale, Erasmus+, Europa Creativa, Life).

Il Programma è anche il frutto del coinvolgimento del mondo produttivo e delle imprese italiane e ciò «lo rende un asset strategico per la crescita e l'innovazione del sistema produttivo del Paese».


© RIPRODUZIONE RISERVATA