Studenti e ricercatori

Medicina, al via i test: entra solo uno studente su cinque, rischio 18mila ricorsi

di Redazione Scuola

S
2
4Contenuto esclusivo S24

Conto alla rovescia per il test di Medicina che si svolgerà oggi, 3 settembre, in tutta Italia. Ma su 66mila studenti che sognano di indossare il camice bianco, solo uno su cinque potrà entrare. In questi tempi di pandemia, occhi puntati su presunte irregolarità allo svolgimento del test d'ingresso a medicina. Già nelle scorse edizioni, Consulcesi il più importante network legale dei professionisti sanitari, ha calcolato circa 18mila potenziali ricorsi degli studenti, cifra che potrebbe aumentare a fronte della confusione generata quest'anno a causa delle novità introdotte con le regole anti Covid.


Il presidio di Consulcesi, presente con i propri consulenti legali tutte le università italiane al fianco degli aspiranti medici, sarà utile a vigilare su sicurezza e irregolarità. Alla Sapienza di Roma, Consulcesi ha organizzato il flashmob con supereroi in camice bianco. Con lo slogan “Ogni medico è un supereroe” i cosplayer faranno i “salti mortali” per entrare a Medicina e accorreranno in aiuto dei camici bianchi per distribuire kit di sicurezza anti Covid-19 (con mascherina e gel igienizzante) agli aspiranti medici.


«Mettiamo in campo le nostre risorse e tutto il nostro impegno perché la Laurea alla Facoltà di Medicina rimanga, come sempre, un traguardo d'eccellenza nell'esperienza curricolare dei giovani medici. Colgo l'occasione per fare un grande in bocca al lupo a questi ragazzi in questo momento non facile per tutti» – ha commentato Massimo Tortorella, presidente Consulcesi.


Consulcesi mette a disposizione dei candidati il portale web www.numerochiuso.info e i propri social, per raccogliere testimonianze e fornire informazioni su come tutelarsi in caso di scorrettezze durante la prova. A loro disposizione ci sono anche consulenti consultabili gratuitamente attraverso il numero verde 800.189091.


© RIPRODUZIONE RISERVATA