Studenti e ricercatori

Università di Padova: online la piattaforma per richiedere le nuove agevolazioni via web

di Redazione Scuola

S
2
4Contenuto esclusivo S24

L'Università di Padova ha messo in campo un pacchetto di agevolazioni agli studenti e alle famiglie, pari a 15 milioni di euro, come supporto per reagire alla crisi finanziaria legata alla pandemia da Covid-19. Per la richiesta delle nuove tipologie di contributi a disposizione, è on-line la piattaforma web messa a punto dall'Area servizi informatici e telematici dell'Università e disponibile sia da Pc che da smartphone e tablet.

Queste iniziative sono il risultato di uno sforzo straordinario, incluso nel bilancio dell'Ateneo, per stimolare l'iscrizione e la frequenza in presenza poiché, come dichiarato dal rettore dell'Università di Padova, Rosario Rizzuto: «La scienza è la base su cui costruire la tutela della salute di cittadini e cittadine e la crescita economica e culturale della nostra società. In quest'ottica, l'alta formazione dei nostri giovani, non solo garantisce a loro una vita professionale di successo, ma mette a disposizione del nostro Paese il capitale umano capace di costruire e innovare».

In particolare sul sito https://aiutididattica.unipd.it è attiva la richiesta della Sim dati da 60 GB/mese, del modem e del contributo all'acquisto di un notebook per le matricole dei corsi di laurea triennali e magistrali a ciclo unico, mentre nelle prossime settimane saranno attivate anche le sezioni per le agevolazioni legate ai trasporti e agli alloggi.

La procedura on-line, accessibile tramite le proprie credenziali di autenticazione, consente di verificare quali sono i servizi e benefici che possono essere richiesti in base ai requisiti del singolo studente.

Per la parte Sim/modem, oltre a prendere visione della relativa informativa, sarà possibile prenotare l'accesso presso diversi negozi nelle regioni Veneto, Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige ed Emilia Romagna, in base al luogo di consegna o ritiro definito al momento della richiesta. Al di fuori di tali regioni, e in tutto lo Spazio Economico Europeo, tramite corriere, la Sim e il modem verranno spediti al domicilio indicato.
In una fase successiva, gli studenti potranno autonomamente procedere all'attivazione della Sim sempre tramite la medesima piattaforma.
Nel caso in cui non si voglia usufruire del servizio di connettività sarà possibile, tramite la piattaforma, prenotare un set con alcuni articoli predefiniti da ritirare presso il Negozio Unipd Store a Palazzo del Bo a Padova, o decidere se utilizzare uno sconto di 60 euro presso il medesimo negozio.

La parte relativa al contributo notebook, consentirà agli studenti neo-immatricolati da oggi fino al 30 novembre 2020, di poter consultare le convenzioni attivate dall'Ateneo, e procedere all'acquisto di un notebook rigenerato, con le caratteristiche specificate sul sito.
Gli studenti che acquisteranno il notebook potranno avere diritto a 240 euro di rimborso per Isee 0-20.000 e di 180 euro di rimborso per Isee 20.001-50.000.
Sarà possibile acquisire autonomamente il notebook/tablet presso i punti vendita di proprio interesse e caricare sulla piattaforma il materiale informativo a supporto. Anche in tal caso, verrà rimborsato l'80% del prezzo di acquisto del dispositivo per Isee fino a 20.000 euro, per un importo massimo fino a 240 euro e il 60% del prezzo di acquisto del dispositivo per Isee tra 20.000,01 e 50.000 euro, per un importo massimo fino a 180 euro.

Nelle prossime settimane, e comunque dal 26 di agosto 2020, saranno avviate le valutazioni per le richieste di riduzione delle tasse per alloggi e trasporti, gestite tramite la medesima procedura on-line. Si prevede un contributo di 500 euro per l'affitto o di 350 euro per l'abbonamento ai mezzi di trasporto, per i redditi fino a 50.000 euro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA