Studenti e ricercatori

Politecnico di Milano, occupato il 95% dei laureati magistrali

di Redazione scuola

S
2
4Contenuto esclusivo S24

Il 95% dei laureati magistrali del politecnico di Milano è già occupato a un anno dal titolo (97% Ingegneria; 91 % Design; 89% Architettura), ben il 92% entro sei mesi.

I dati
È lo storico risultato dell’ultima indagine occupazionale che ha analizzato la situazione lavorativa dei giovani ingegneri, architetti e designer del 2018 (nella survey dei laureati del 2017 il tasso era del 94%). Indicazione ancora più rassicurante circa la spendibilità del titolo conseguito all’ateneo milanese, il fatto che ben il 30% degli studenti era già assunto alla data della laurea (26% per i laureati del 2017). Dati incoraggianti per tutti i ragazzi che in un periodo di forte incertezza come quello attuale stanno per iniziare l'appassionante percorso accademico nelle materie tecnico – scientifiche. Un percorso impegnativo che però garantisce possibilità di crescita e carriera prestigiosa.In dettaglio, nell'83% dei casi si tratta di impieghi come lavoratore dipendente (il 94% nel settore privato con un ottimo 56% di contratti a tempo indeterminato e 1.575 Euro di stipendio medio). La soddisfazione espressa dai laureati, ai massimi storici, deriva anche dal fatto che il 90% di loro ha trovato un impiego in linea con gli studi intrapresi.

Da segnalare anche che l’89% dei neoassunti lavora stabilmente in Italia, a conferma del ruolo strategico delle discipline politecniche riconosciuto dal sistema Paese. «I dati presentati dell’indagine sono rassicuranti, tuttavia non tengono conto delle curve in discesa che si registreranno nei prossimi mesi, quando le conseguenze della pandemia risulteranno ancora più evidenti sui mercati, mettendo a rischio l’ingresso dei più giovani nel mondo del lavoro - commenta il rettore, Ferruccio Resta -. Sappiamo però che una formazione solida e una buona preparazione di base rimarranno il bene più prezioso per i nostri ragazzi. Che la competenza coltivata nel nostro ateneo, così come nelle università italiane di eccellenza, sarà una delle leve più importanti per risollevare il Paese. La formazione è il miglior investimento per il futuro».

L’indagine
L’indagine occupazionale 2020 è stata coordinata dal Career Service del politecnico di Milano che supporta e prepara gli studenti all’ingresso nel mondo del lavoro, coltivando contatti con le più importanti aziende nazionali e internazionali. I laureati magistrali nel 2018 sono 4.333. Hanno risposto alla survey in 3.353. Il tasso di risposta è stato del 77%. L’indagine è stata svolta a inizio 2020 attraverso una metodologia integrata CAWI: online e CATI: telefonico. I laureati sono stati invitati a rispondere ad un questionario a risposta multipla di circa 20 domande.


© RIPRODUZIONE RISERVATA