Studenti e ricercatori

Cattolica, oltre 68mila spettatori e un milione di persone per l'Open Week Master & Postlaurea

di Redazione Scuola

S
2
4Contenuto esclusivo S24

«In queste settimane stiamo provando a immaginare, insieme ai nostri docenti e ricercatori, quale sarà la formazione avanzata del prossimo futuro. In particolare: i master, i corsi di perfezionamento, i programmi di aggiornamento professionale. È indubbio che stiamo vivendo un cambiamento d'epoca». Da questa riflessione di Roberto Brambilla, direttore della Formazione postlaurea e Research partnership dell'Università Cattolica, pubblicata in un più ampio articolo su Linkedin è nata la nuova e originale formula di Open Week Master & Postlaurea dell'Università Cattolica del Sacro Cuore, l'appuntamento dedicato alla presentazione di master, scuole di specializzazione, dottorati di ricerca e alta formazione che, per l'emergenza sanitaria legata al Covid-19, dall'11 al 26 giugno si è trasferito sui canali social dell'Ateneo.
Una proposta ricca e articolata con oltre 80 ospiti, 15 ore di diretta, 299 video prodotti e pubblicati che nelle 12 giornate - tra presentazioni, live talk e webinar - ha registrato numeri consistenti e inattesi: complessivamente 68.101 spettatori, 31.702 interazioni, raggiungendo oltre un milione di persone (1.036.221).

L’offerta «blended»
Sono 195 i master di I e II livello (di cui 14 erogati in lingua inglese) dell'Università Cattolica previsti per l'anno accademico 2020/21: corsi per tutte le esigenze professionali, flessibili, modulari per conciliare la preparazione personale con l'attività lavorativa. Secondo Antonella Sciarrone Alibrandi, prorettore vicario dell'ateneo, l'offerta formativa postlaurea e il lifelong learning è «un impegno prioritario dell'Università Cattolica, che si realizza anche attraverso le Alte Scuole, che rappresentano un collegamento fra i corsi tradizionali e il mondo del lavoro, dimostrando attenzione al territorio, alle professioni e ai progetti di terza missione». Anche i master, come i corsi di laurea triennale e magistrale, grazie al nuovo piano #eCatt, si arricchiranno con formule di didattica blended interattive per offrire opportunità di partecipazione da remoto sia a chi non avesse la possibilità di raggiungere la sede dell'Università Cattolica, sia alle persone che vogliano coniugare la partecipazione con altre attività lavorative, adeguando i ritmi della formazione alle proprie disponibilità.

Le aree tematiche
Comunicazione digitale, imprese e territorio, risorse umane, sport, finanza, sostenibilità, cura della persona: sono alcune delle dodici aree tematiche che caratterizzano l'offerta formativa postlaurea dell'Ateneo, approfondite anche durante sei tavole rotonde organizzate nell'ambito dell'Open Week Master & Postlaurea dell'Università. Come quella dell'11 giugno intitolata “Il lavoro che cambia: formarsi per le nuove professioni”, con un focus sui profili dei giovani che cercano le aziende: flessibili, abili e non ancorati alle nozioni tecniche. Il 12 giugno si è parlato di “Diplomazia della Cultura e Carriere Internazionali”, dove è emerso il ruolo della cultural diplomacy, che unisce molteplici capacità come quella di parlare a pubblici diversi, di essere attrattivi, di influenzare le relazioni tra paesi nel mondo, attraverso il linguaggio della cultura. Essere dotato di conoscenze tecniche, di un'attitudine a sviluppare continuamente l'apprendimento, ma soprattutto di competenze trasversali. È l'identikit del “talento di oggi” tracciato nell'incontro “Costruire il talento: smart organization o smart people?”. Anche sport, sostenibilità e medicina protagonisti rispettivamente nei dibattiti “Sport. La tua passione, il tuo futuro”, con Demetrio Albertini, “Il domani sostenibile”, promosso dalla community Alumni dell'Ateneo, “Salute, welfare e crescita economica: verso un paradigma rinnovato?”.

Le nuove proposte
Sette le nuove proposte che caratterizzano l'offerta formativa dei master di I e II livello del prossimo anno accademico in Università Cattolica. Nell'area psicologica le novità sono due “User experience psychology” un master in lingua inglese della sede di Milano e il master sul “Trattamento basato sulla mentalizzazione: teoria e clinica”. Ancora nel campus milanese prendono il via il nuovo master intitolato “Crisi, insolvenza, sovraindebitamento”, che approfondisce la disciplina della gestione della crisi dal nuovo Codice della crisi di impresa, e quello in “Progettazione e conduzione di laboratori di cittadinanza digitale con la robotica educativa RED”, rivolto al personale scolastico, a educatori e formatori che si propone di qualificare nell'ambito della progettazione di attività educative che implicano l'uso della robotica educativa.

Le Summer school gratuite
L'Open Week Master & Postlaurea è stata anche l'occasione per presentare le otto Summer school gratuite che, per le conseguenze legate al Covid-19, cambiano modalità di erogazione trasformandosi in Massive open online courses (Mooc), proposte formative gratuite, aperte a tutti e fruibili in qualsiasi punto del pianeta dall'8 luglio al 25 settembre. Molteplici le tematiche approfondite: si va dalla grande letteratura - per esempio Dante e Manzoni -, al mercato dell'arte, dalla scuola che deve poter riprendere le proprie attività a settembre, alle relazioni internazionali alla finanza e alla pedagogia.


© RIPRODUZIONE RISERVATA