Studenti e ricercatori

Luiss Business School: al via il 16 e 17 aprile i corsi dell’Hub “Veneto delle Dolomiti”

di Redazione Scuola

S
2
4Contenuto esclusivo S24

Prenderà il via il 16 e 17 aprile l'attività didattica dell'Hub Veneto delle Dolomiti di Luiss Business School: coerentemente con i recenti decreti, i primi corsi si terranno in modalità integralmente digitale, grazie alla piattaforma Cisco Webex già utilizzata con grande successo da Luiss sin dall'inizio del lockdown.


I primi due corsi a partire saranno gli Executive Programme in Gestione delle Risorse Umane e Organizzazione e in Project Management.


«Formare la classe dirigente del futuro è sempre stata la nostra missione e riteniamo che mai come ora la formazione svolga un ruolo fondamentale per capire come ridisegnare il futuro», ha detto Paolo Boccardelli, direttore della Luiss Business School. «Le imprese di Belluno, nonostante il momento difficile, stanno mostrando una grande resilienza e non si stanno tirando indietro di fronte alle sfide: ci attende un mercato del lavoro profondamente diverso e vogliamo dare ai nostri iscritti tutti i migliori strumenti per affrontarlo».


«A fine gennaio abbiamo inaugurato l'Hub delle Dolomiti con grande orgoglio e oggi – con altrettanto orgoglio – vogliamo iniziare questo percorso di crescita per le imprese e per il territorio. Questo virus è terribile, ma non ci piega. Noi andiamo avanti», afferma, dal canto suo, la presidente di Confindustria Belluno Dolomiti Lorraine Berton.


«In attesa di occupare le aule e gli spazi del bellissimo palazzo Bembo e restituire alla città di Belluno un luogo vivo e dinamico, avviamo due percorsi virtuali, secondo gli standard tecnologici più elevati. Le nostre aziende – le stesse che hanno aderito con convinzione alla Luiss Business School – vogliono formarsi e crescere, superando questa emergenza sanitaria ed economica nel migliore dei modi. L'alta formazione, in questo momento storico, non solo aumenta le competenze, ma offre nuovi strumenti per affrontare il periodo cui andiamo incontro. Sarà una fase complicata, drammatica, inedita e la conoscenza è la base per guardare in faccia i cambiamenti, anche quelli più repentini. La sfida formativa, oggi più che mai, è epocale», sottolinea Berton.


Ai due corsi in partenza si sono iscritti rispettivamente 15 e 20 partecipanti, in rappresentanza di complessivamente 10 imprese del territorio. I programmi formativi si terranno in digitale nei weekend e, in base alla formula adottata, potranno avere dei momenti di networking in presenza una volta che le disposizioni governative lo consentiranno.


La piattaforma Cisco Webex utilizzata da Luiss ha visto a oggi coinvolti circa 7.500 studenti e 550 docenti in quasi 6.000 lezioni, con 45 milioni di collegamenti.
Il programma in Project Management è strutturato in conformità agli standard del Pmi – Project management institute (Guida al PMBOK® sesta edizione): fornisce le competenze necessarie a pianificare, monitorare e controllare un progetto sotto i profili tecnici ed economici seguendo gli standard Pm riconosciuti a livello nazionale e internazionale. Il programma inoltre prepara alla certificazione Pmi-Pmp® – Project management professional del Pmi e fornisce le Contact hours necessarie (crediti formativi) a consentire l'accesso all'esame di certificazione. A partire dal 16 aprile, si terranno 19 incontri per un totale di 114 ore.


Il corso in Gestione delle risorse umane e Organizzazione ha l'obiettivo di favorire l'acquisizione di metodi e strumenti per intervenire in modo innovativo ed efficace nella gestione consapevole e integrata delle persone nelle organizzazioni. Il programma permetterà al partecipante di migliorare le sue capacità di acquisire i principali modelli, metodi, strumenti di gestione delle Risorse Umane; acquisire le competenze di analisi e progettazione organizzativa, con un orientamento specifico alla gestione del cambiamento e dell'innovazione organizzativa; acquisire gli strumenti concettuali e operativi per valutare l'adeguatezza del modello organizzativo in essere, individuare soluzioni alternative (sviluppo o cambiamento del modello organizzativo), e valutare il costo/opportunità associato al cambiamento della struttura; confrontarsi con tematiche e sfide di grande attualità nei contesti organizzativi, legate all'evoluzione della tecnologia e alla trasformazione digitale.

A partire dal 17 aprile, si terranno 13 incontri a weekend alterni. L'attività didattica proseguirà a maggio con l'avvio degli Executive Programme in Amministrazione, Finanza e Controllo e Marketing Management (MaMa), con le specializzazioni in Marketing & Sales (MaSa) e Marketing & Social Media (MaSMe).


© RIPRODUZIONE RISERVATA