Studenti e ricercatori

Open day a Dubai per il primo global executive master in Luxury Management

di Redazione Scuola

S
2
4Contenuto esclusivo S24


Con Open day a Dubai per presentare il primo Global Executive Master in Luxury Management (Gemlux), Mip Politecnico di Milano Graduate School of Business offre un concreto esempio dell’operazione di diplomazia scientifica e culturale che l'Italia porterà dal prossimo ottobre all'Expo 2020.

Il master
Il programma post-laurea del Politecnico, partner del Commissariato per la partecipazione dell'Italia all'Esposizione Universale, è organizzato con l'Università di Wollongong Dubai ed è stato presentato ieri nella città emiratina alla presenza tra gli altri di Andrea Sianesi, Presidente della Fondazione Politecnico di Milano e di Alessandro Brun, Direttore del Programma Gemlux, oltre che di Alex Frino, vice-cancelliere dell'Università di Wollongong, e di alcuni protagonisti del settore lusso a livello internazionale.
«Il master in Luxury Management del Politecnico di Milano, che grazie alla partnership con la Wollongong University di Dubai diventa ora globale - afferma il Commissario per la partecipazione all'Expo dell'Italia, Paolo Glisenti - è il perfetto modello dell'offerta formativa che l'Italia porterà a Expo 2020: multidisciplinare e multisettoriale nel senso che integra competenze diverse creando opportunità in molti settori del lusso, dallo sviluppo di prodotto al branding, dalla finanza al marketing. È inoltre un master specialistico, in linea con gli interessi delle migliaia di giovani che da tutto il mondo visiteranno il padiglione italiano anche per capire come formarsi all'università alla ricerca di un mestiere e di una opportunità professionale. Faremo vedere che in Italia si può».

Gli obiettivi
Con una doppia certificazione in Italia e negli Emirati, il master offre un'esperienza e una conoscenza distintive nella gestione complessiva dei marchi di lusso, consentendo ai partecipanti di trascorrere periodi non solo a Dubai, ma anche a Milano e in altre città chiave del settore lusso in Europa.
«Da 13 anni come Mip eroghiamo percorsi formativi nel luxury management, – spiega – ma è la prima volta che ci rivolgiamo a executive con una certa esperienza. Il master verrà svolto a Dubai perché oggi è una delle principali capitali dello shopping, ma avrà importanti sessioni anche a Milano, che rimane la capitale del lusso e del design, a Ginevra e a Parigi, per visitare alcune aziende di eccellenza e parlare con il loro top management, favorendo una formazione basata sull'esperienza. Non si tratta infatti solo di moda, ma anche di orologi, gioielli, yacht, automobili, pelletteria, profumi, settori in cui esistono straordinarie competenze nella manifattura, nel design e nel marketing, ma spesso non nel management. Noi, come business school di una scuola politecnica, possiamo offrire invece una formazione che copre tutta la filiera produttiva».
Anche il Presidente della Fondazione Politecnico, Andrea Sianesi, ha sottolineato l'importanza di questa partnership strategica: «Siamo lieti di collaborare con l’università di Wollongong Dubai, perché questa collaborazione ci offre la possibilità di approfondire la conoscenza delle logiche di mercato della regione del Golfo e di creare nuove sinergie nel settore del luxury management».


© RIPRODUZIONE RISERVATA