Studenti e ricercatori

Dalla Sardegna sostegno agli studenti universitari per migliorare l’inglese

di Davide Madeddu


Supporto economico a fuorisede e agli universitari che vogliono studiare l'inglese. Sono i due temi che riguardano altrettanti bandi promossi dalla Regione Sardegna per supportare gli studenti e contrastare il fenomeno dell'insuccesso negli studi cui segue l'abbandono.

Il bando «Fitto casa»
L’iniziativa prevede la concessione dei contribuiti agli studenti che frequentano corsi universitari fuori dalla Sardegna. Nello specifico verranno erogati dei contributi per pagare i canoni di locazione. L'importo massimo che potrà essere concesso è di 2.500 euro l'anno. Le graduatorie verranno elaborate in base a criteri di reddito e di merito stabilite dalla Giunta regionale. Le domande potranno essere inoltrate, tramite il portale Sus – Sportello unico dei servizi, a partire dal 13 gennaio prossimo, con scadenza il 13 marzo 2020. Lo stanziamento disponibile per l'anno accademico 2019/20 è di 1 milione e 800 mila euro.

Arriva «Intermof»
Si intitola così il bando per supportare gli studenti che vogliono migliorare la conoscenza e l'uso della lingua inglese. Obiettivo della misura il “ potenziamento delle competenze trasversali dell'ambito linguistico e il miglioramento della fruibilità della didattica a vantaggio degli studenti con particolare difficoltà, con specifico riguardo allo studio della lingua inglese”.
A presentare i progetti, questa volta, dovranno essere università statali, (con almeno una sede formativa nella regione) istituzioni pubbliche di istruzione terziaria di livello equivalente a quello universitario. I destinatari saranno gli studenti regolarmente iscritti alle Università o alle Istituzioni di istruzione terziaria di livello equivalente a quello universitario del territorio regionale.
In quest'ambito (il bando è finanziato attraverso i fondi europei Por Fse per 500 mila euro) potranno essere realizzati corsi, laboratori o stage per il miglioramento delle competenze trasversali dell'area linguistica.


© RIPRODUZIONE RISERVATA