Studenti e ricercatori

Acri lancia bando per attrarre in Italia giovani talenti

di Redazione Scuola

S
2
4Contenuto esclusivo S24

Un bando per favorire la partecipazione di giovani ricercatori, impegnati in strutture di ricerca all'estero, a congressi di rilevanza internazionale organizzati da Università ed Enti di ricerca italiani. E' quello promosso dall'Acri, l'associazione delle fondazioni italiane, e finanziato da 14 enti di origine bancaria aderenti all'associazione guidata da Francesco Profumo.

Young investigator training program, giunto alla quinta edizione, sostiene di fatto l'attività dei giovani ricercatori presso una rete di centri di ricerca italiani. Per l'edizione 2019 del si prevede di assegnare premi di ricerca dell'importo di 3mila euro ciascuno per i ricercatori europei e di 4mila euro per quelli extra-europei. Agli enti ospitanti selezionati verrà assegnato un contributo spese.

Nel quadriennio 2015-2018, attraverso il bando Young investigator training program, le Fondazioni di origine bancaria hanno stanziato complessivamente 1,35 milioni di euro, coinvolgendo 32 tra università e centri di ricerca e oltre 300 ricercatori.


© RIPRODUZIONE RISERVATA