Studenti e ricercatori

Bollini e ranking internazionali certificano la qualità dei programmi

di Donata Marrazzo

Un futuro nel mondo della finanza, del marketing e dell’economia? Uno sbocco lavorativo ai piani alti del management, tra strategia e organizzazione aziendale, finanza straordinaria, restructuring, banking and financial markets, gestione degli investimenti? Il segreto sta nella scelta del master giusto, meglio se in una scuola prestigiosa. Sugli standard qualitativi della formazione vigilano associazioni e fondazioni nazionali e internazionali che certificano classifiche e accreditamenti: le graduatorie vengono compilate sulla base di sondaggi di studenti e scuole. Fra i criteri considerati, lo stipendio medio dopo la laurea, le opportunità di lavoro, il rapporto qualità-prezzo, l’opinione degli iscritti.

Il valore della formazione

I risultati conseguiti con i master e il ritorno sull’investimento costituiscono il valore tangibile alla formazione. Che è al centro delle attività di Asfor, Associazione italiana per la formazione manageriale: si occupa dell’accreditamento di scuole e istituzioni per master in general management, master specialistici, Mba e master executive.

In Europa il più importante bollino di qualità è l’accreditamento Epas/Equis, rilasciato dall'Efmd (European foundation for management development con sede a Bruxelles, uffici a Ginevra, Hong Kong, Miami, Praga e 30.000 professionisti del management in 91 paesi del mondo). Si basa su comparazioni e valutazione di obiettivi e risultati delle scuole di management, anche della loro dimensione accademica e di quella manageriale: fra le italiane, Altis, Alta scuola impresa e società dell’università Cattolica. Nell’elenco anche Sda Bocconi, Luiss e Mip-Politecnico di Milano e le business school delle università di Bologna e Venezia.

Global Mba Ranking 2019

Il Financial Times pubblica l’elenco delle migliori business school europee. E un’intera sezione del sito è dedicata alla finanza aziendale con la classifica globale Mba 2019. Al 31° posto fra le prime 100 scuole al mondo per corsi di studio sulla business administration si è posizionata la Sda Bocconi School of Management, con triplo accreditamento - Equis, Amba e Aacsb. In vetta alla classifica la Stanford Graduate School of Business in California: il 41% degli allievi è donna, il 39% di provenienza internazionale. In terza posizione Insead, Europe Campus con strutture in Francia, a Singapore e ad Abu Dhabi. Oltre i 180mila dollari lo stipendio medio degli ex allievi. Fra le prime dieci, anche Ceibs, l’università di Pudong, nel distretto della città di Shanghai.

L’elenco dell’Economist

L'Economist apre il ranking 2019 (dati raccolti tra marzo e maggio) con il master strategic management della Hec Paris Business School, nel comune di Jouy-en-Josas, in Francia. Il 100% degli iscritti trova lavoro nei tre mesi successivi alla laurea. Fra i migliori recruiter, McKinsey & Company (Global management consulting), Boston Consulting Group, multinazionale statunitense, Bain & Company, società di consulenza strategica. Al quinto posto, la Vienna University of Economics and Business con un master in Gestione internazionale. La tassa di iscrizione è di 727 euro (l’anno inizia a ottobre, domande di ammissione a rotazione). La valutazione degli alunni è di 4,6 su un punteggio massimo di 5. Diciottesima posizione per la European School of Management and Technology di Berlino: 25mila euro la tassa di iscrizione. L’84% degli allievi trova lavoro a fine corso, entro 90 giorni. Il 59% degli iscritti è europeo. Procter & Gamble è fra le grandi aziende che ricerca e seleziona candidati all’intero della scuola tedesca.

Le classifiche di Qs

Le classifiche dei business masters della QS World University si riferiscono ai migliori programmi post-laurea in tutto il mondo su finanza, gestione, marketing e analisi del business. I parametri di riferimento sono quelli dell’occupabilità, imprenditorialità e successo degli ex studenti, ritorno sull’investimento, leadership di pensiero e facoltà.

Per il master in Business Analytics, il top è rappresentato dal Mit (Sloan School of Management), con percorsi specifici su business, finanza e studi di gestione. E la finanza è storicamente anche il fiore all’occhiello della London Business School che si concentra in particolare su contabilità, economia, scienze e operazioni gestionali, marketing, comportamento organizzativo, strategia e imprenditorialità. Alla Hec, Scuola di management di Parigi, il mamagement si studia per formare i leader di domani: leader in Europa da diversi anni, il programma Grande École recluta studenti, anche privi di esperienza professionale. Dalla fine di agosto sono aperte le iscrizioni per il 2020.


© RIPRODUZIONE RISERVATA