Studenti e ricercatori

Boom di richieste per le Forze Armate: un giovane su tre è pronto a indossare la divisa

di Redazione Scuola

S
2
4Contenuto esclusivo S24


Amore verso il proprio Paese, indipendenza economica e uno spiccato senso di protezione verso i connazionali. Sono soprattutto queste le motivazioni che oggi spingono un giovane su tre ad arruolarsi nelle Forze Armate. Un trend che, stando al recente studio condotto dall'Osservatorio sulle professioni in divisa di Skuola.net in collaborazione con AssOrienta – Associazione orientatori italiani in collaborazione con la Scuola di preparazione Nissolino Corsi, è decisamente in ascesa sia per le donne sia per gli uomini (+30%).

I dati dell'Osservatorio, nato nel 2018 per iniziativa di queste due realtà, saranno presentati questa mattina nell'aula magna dell'università Niccolò Cusano di Roma. A fare gli onori di casa sarà Fabio Fortuna, rettore dell'università Niccolò Cusano.

Anticipando qualche numero dell'indagine che ha coinvolto 22mila studenti tra medie, superiori e università, il 34% degli intervistati sta prendendo seriamente in considerazione un possibile arruolamento nelle forze armate, prediligendo soprattutto la carriera all'interno dell'Esercito o della Guardia di Finanza. In quest'ottica stupiscono le donne che, rispetto al passato, hanno detto di essere molto più interessate alla vita militare (59%).

Un percorso che può diventare un'ottima alternativa all'università o ai lavori ritenuti “tradizionali”. L'indagine, infatti, si è soffermata anche sui liceali, facendo emergere come il 45% dei maturandi non scarti assolutamente l'idea di arruolarsi già alla fine delle superiori. I numeri potrebbero essere persino più consistenti, visto che il 43% ammette di non sapere che, nei percorsi da ufficiali o sottufficiali, è anche possibile conseguire una laurea triennale e/o magistrale. Non solo in ambito giuridico o sociale, ma anche in discipline tecnico-scientifiche come ingegneria o medicina.

«I dati emersi ci hanno mostrato come molti giovani vorrebbero indossare una divisa, ma allo stesso tempo come in pochi sappiano bene come muovere i primi passi e, soprattutto, quali siano le reali prospettive di studio e lavoro offerte», spiega Emanuele Buscarino, presidente di AssOrienta.

“I giovani e il futuro. Presentazione dei dati dell'Osservatorio sulle professioni in divisa 2019 e premiazione del concorso Onore al Merito”, ospitato all'interno dell'Unicusano, è anche un'occasione per informare i giovani a 360 gradi sulla carriera militare. «Fare orientamento su quelle che sono le loro opportunità future è un “dovere”, ma lo è ancor di più incentivare i più meritevoli, quelli che si distinguono non solo per la passione ma anche, e soprattutto, per l'impegno», dichiara Mimma Prencipe, presidente della Nissolino Corsi. Che conclude sottolineando come, «avvalendoci della collaborazione con AssOrienta, nei mesi scorsi abbiamo indetto il bando di concorso Onore al Merito, mettendo in palio numerose borse di studio della durata di un anno presso il nostro istituto.».


© RIPRODUZIONE RISERVATA