Pianeta atenei

Pavia si specializza sulla lingua del diritto

di Scuola24

Migliorare la scrittura dei testi di legge ed evitare l’elaborazione di norme confuse e contradditorie, in ossequio al principio di trasparenza e correttezza giuridica. Sono questi gli obiettivi del master di II livello sulla «Lingua del diritto», organizzato dall’Università di Pavia, in collaborazione con il Senato. Giunto alla terza edizione, il master, il primo di questo genere in Italia, si propone di approfondire la comprensione, l’laborazione e l’applicazione professionale del linguaggio giuridico. Con l’obiettivo di formare professionisti della scrittura giuridica, in grado di redarre testi chiari e precisi. Il bando per la selezione (al massimo 20 partecipanti) sarà pubblicato a metà settembre. Possono accedere coloro che sono in possesso del diploma di laurea magistrale o specialistica in discipline giuridiche, umanistiche, politico-sociali ed economiche. L’avvio delle lezioni è fissato a dicembre 2019, con la conclusione a ottobre 2020. Tra i punti qualificanti, il tirocinio formativo di 300 ore presso il Senato.

Previste borse di studio per gli studenti meritevoli (www.lalinguadeldiritto.unipv.it).


© RIPRODUZIONE RISERVATA