Studenti e ricercatori

L’università di Modena e Reggio Emilia si aggiudica «Formula Student»

di Scuola24


Parla italiano, per la prima volta in 22 edizioni, la “Formula Student”, il campionato automobilistico tra vetture realizzate da studenti universitari. A imporsi sul circuito britannico di Silverstone, infatti, sono stati gli studenti dell'università di Modena e Reggio Emilia: i team Mmr-More Modena Racing e Mmr-Hybrid con le loro monoposto - una vettura con motore tradizionale a combustione e una ibrida - hanno battuto oltre 100 scuderie provenienti da 20 paesi.

Le gare della Formula Student si compongono di due parti: una statica e una dinamica. Nella prima la macchina e il team devono affrontare tre prove: Design, con la valutazione della
vettura sotto l'aspetto tecnico; Costo, con la vettura giudicata sotto l'aspetto economico e Business, con la valutazione della capacità del team di realizzare una strategia di marketing e di produzione per la vendita prototipo.

Nella seconda parte, 4 prove dinamiche, in cui la macchina corre in circuito e viene messa alla prova su accelerazione, agilità, giro di qualifica e gara endurance con cambio pilota.

La monoposto a combustione M19-L del team Mmr al termine di tutte le prove previste è risultata prima assoluta nella classifica generale.

Il team modenese ha ricevuto il trofeo durante la cerimonia di premiazione di domenica scorsa a Silverstone. I secondi classificati sono stati Oxford Brookes Racing della University
of Oxford Brookes. La monoposto ibrida, M181-H, al suo esordio in questo campionato, ha vinto il “Best powertrain installation award”, sponsorizzato da Mercedes Amg.


© RIPRODUZIONE RISERVATA