Studenti e ricercatori

Per architettura test il 5 settembre A ingegneria ogni polo fa per sé

di Francesca Barbieri

Numero chiuso nazionale per architettura. Numero programmato a livello locale per ingegneria. Nell’area tecnica le barriere all’ingresso per le aspiranti matricole sono la regola nella maggior parte degli atenei.

Data unica per architettura

Gli aspiranti architetti si potranno iscrivere ai test d’ingresso dal 3 luglio fino alle 15 del 25 luglio. La prova si svolgerà il 5 settembre in contemporanea in 34 atenei: Ancona, Politecnico di Bari, Bologna, Brescia, Cagliari, università della Calabria, Camerino, Caserta, Catania, Chieti-Pescara, Enna Kore, Ferrara, Firenze, L’Aquila, Politecnico di Milano, Napoli Federico II, Padova, Palermo, Pavia, Parma, Perugia, Pisa, Potenza, Mediterranea di Reggio Calabria, Roma La Sapienza, Roma Tor Vergata, Roma Tre, Salerno, Sassari, Politecnico di Torino, Trento, Trieste, Udine e Venezia Iuav. Nella prova di quest’anno ci sono alcune novità: sul totale dei 60 quesiti, diminuisce il peso delle domande di logica che vengono dimezzati (da 20 a 10), mentre quelli di cultura generale aumentano da 2 a 12 (con quesiti di storia, letteratura italiana e straniera, attualità). Già al momento dell’iscrizione - altra novità di quest’anno - sul portale www.universitaly.it i ragazzi possono svolgere un test psico-attitudinale (non obbligatorio), che permette di fare una sorta di autovalutazione delle proprie attitudini e competenze.

Tolc-I e Tol per ingegneria

Per i corsi delle facoltà di ingegneria, invece, non c’è un numero programmato a livello nazionale, ma in molti casi sono previste prove di selezioni decise direttamente dalle università. Molti poli si affidano al Cisia (Consorzio interuniversitario sistemi d’ingresso) con un calendario di sessioni che è partito già a primavera. Il test del Cisia si chiama Tolc-I, dura un’ora e 50 minuti, e comprende 50 quesiti: 20 di matematica (50 minuti), 10 di logica (20 minuti), 10 di scienze (20 minuti), 10 di comprensione verbale (20 minuti). Le prove comprendono anche una sezione di inglese obbligatoria composta di 30 quesiti (15 minuti di prova aggiuntivi).

Sono previste numerose sessioni in cui è possibile sostenere i Tolc -I tutto l’anno.

Per accedere ai corsi di laurea in ingegneria del Politecnico di Milano è, invece, obbligatorio sostenere il Tol (Test online), già a partire dal quarto anno delle superiori. Ogni corso ha un numero massimo di posti disponibili, stabiliti di anno in anno dall’ateneo. Il test è strutturato in domande a risposta multipla e si svolge online su computer, presso le sedi del Politecnico (esclusa quella di Mantova). Le sessioni si svolgono da gennaio a luglio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA