Studenti e ricercatori

Tumori, 8 giovani ricercatori italiani premiati negli Usa

S
2
4Contenuto esclusivo S24


Otto giovani ricercatori italiani saranno premiati negli Stati Uniti, ricevendo il prestigioso
riconoscimento Merit Award, per l'importanza e l'innovatività delle loro ricerche, in occasione del 55/mo Congresso mondiale della Società americana di oncologia clinica (Asco) al via a Chicago con la partecipazione di oltre 40mila specialisti da tutto il mondo.

A ricevere il Merit Awaed saranno Maria Alessandra Calegari, (Oncologia medica, Fondazione policlinico universitario Gemelli, Irccs), Brunella Di Stefano (Fondazione policlinico universitario Gemelli-Irccs-Uoc Oncologia medica), Roberto Ferrara (Fondazione Irccs-Istituto nazionale dei tumori), Federica Marmorino (Azienda ospedaliera universitaria pisana), Daniele Rossini (Azienda ospedaliera universitaria pisana), Gemma Zucchelli (Azienda ospedaliera universitaria pisana), Matteo Lambertini (Policlinico San Martino-Università di Genova), Marco Bandini (Università San Raffaele di Milano).

Rossini, 31 anni, riceve il premio dell'Asco per il terzo anno consecutivo: il riconoscimento va alle sue ricerche, in team con le altre ricercatrici dell'università di Pisa premiate, che segnano un passo avanti nella lotta contro il cancro al colon retto, la seconda forma tumorale più diffusa in Italia con 51.300 nuovi casi nel 2018.


© RIPRODUZIONE RISERVATA