Studenti e ricercatori

Luce verde del Cnr all’assunzione di 416 ricercatori e tecnologi

Luce verde a 416 assunzioni di ricercatori e tecnologi da parte del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr): lo rende noto lo stesso ente, precisando che «190 sono i ricercatori precari che vengono stabilizzati assieme a ulteriori 190 assunzioni da concorsi liberi, come previsto dalla legge». A queste assunzioni se ne aggiungono 18 di tecnologi precari e 18 di personale si supporto alla ricerca e alle infrastrutture.

Le assunzioni, prosegue il Cnr, sono avvenute sulla base di «concorsi meritocratici banditi in funzione delle 25 aree strategiche multidisciplinari» dell'ente. Sono inoltre previste «progressioni, per oltre cento posizioni, per l'accesso al primo e secondo livello del profilo di ricercatore», insieme al rafforzamento della componente amministrativa laureata mediante 45 posti per funzionari di amministrazione, da reclutare mediante concorso pubblico e destinati al supporto di iniziative strategiche. «Questi risultati - ha rilevato il presidente del Cnr, Massimo Inguscio - sono stati possibili anche grazie a precise azioni di contenimento e di razionalizzazione della spesa, con particolare attenzione rivolta alla sostenibilità economica dell'Ente in una visione proiettata anche verso gli scenari futuri».


© RIPRODUZIONE RISERVATA