Studenti e ricercatori

Il Miur scrive ad Anvur: stop ai vecchi criteri per i dottorati

di Eugenio Bruno

S
2
4Contenuto esclusivo S24

Nella formazione dei collegi di dottorato, a cui spetta la valutazione delle attivazioni proposte dagli atenei, vanno applicati i nuovi indicatori “semplificati” . E non i vecchi basati sulla Vqr. A metterlo nero su bianco è il Miur in una lettera all’Anvur, alla Crui, al Cun e a tutti i rettori italiani.

Le nuove linee guida
A raccontare l’antefatto è la stessa missiva firmata dal capo dipartimento Alta formazione, Giuseppe Valditara, che ha per oggetto la «composizione dei collegi di dottorato». Nel ricordare che di recente sono state emanate delle nuove linee guida «improntate alla semplificazione e all'eliminazione di alcune distorsioni che caratterizzavano le precedenti edizioni» la lettera specifica che «in particolare, è stata definitivamente eliminata la condizione basata sugli indicatori R e X1 dell'ultima Valutazione della Qualità della Ricerca (VQR), relativamente al Requisito A4 concernente la qualificazione della composizione del collegio di dottorato». In pratica, come anticipato sul Sole 24 Ore del 29 gennaio , per fare parte del collegio basteranno due requisiti: aver pubblicato almeno tre prodotti scientifici su fonti qualificate e aver superato gli indicatori per l'abilitazione scientifica nazionale per i prof associati. A fronte dei tre previsti in precedenza, due dei quali calcolati secondo gli algoritmi applicati dall’Anvur.

L’invito ad attenersi alle disposizioni
Nel riportare le segnalazioni giunte al dipartimento sul fatto che «tali indicatori continuerebbero ad essere applicati per definire la composizione dei collegi di dottorato, sulla base della presunzione che tali indicatori, seppur non più significativi ai fini dell'accreditamento, rimarrebbero validi ai fini della ripartizione della quota premiale del Fondo di Finanziamento Ordinario (FFO) per l'anno 2019», il ministero chiede al presidente dell’Anvur, Paolo Miccoli, di «rimuovere dal sito web dell'Agenzia l'avviso concernente le simulazioni basate sugli Indicatori R e X1 dell'ultima VQR e di astenersi dall'eseguire simulazioni basate su parametri non più significativi». Estendendo anche ai rettori l’invito ad attenersi alle muove disposizioni. Anche perché - conclude la lettera - «il mancato rispetto di quanto previsto esclusivamente dalle linee guida potrà comportare il non accreditamento dei corsi di dottorato».


© RIPRODUZIONE RISERVATA