Studenti e ricercatori

Ambrosio unico candidato direttore per la Scuola Normale di Pisa

Si sono chiusi i termini per presentare la domanda a ricoprire la carica di Direttore della Scuola Normale Superiore dopo le dimissioni di Vincenzo Barone per le polemiche seguite all’idea di costituire una «Normale» del Sud. Una sola candidatura è pervenuta: si tratta di quella del docente Luigi Ambrosio, ordinario di Analisi matematica alla Scuola Normale.

Verso la nomina a maggio
Ambrosio si presenterà quindi di fronte al corpo elettorale della Scuola Normale come unico aspirante Direttore, in un giorno della prima metà di maggio che il decano della Normale, Andrea Giardina, stabilirà con apposito decreto, insieme all'elettorato attivo. Come unico candidato Ambrosio potrà esporre da subito il proprio programma di mandato ai docenti, agli allievi, ai ricercatori, al personale tecnico/amministrativo della Scuola Normale. Se riceverà il 50% + 1 dei voti ponderati dall'intero corpo elettorale, sarà eletto Direttore per il sessennio 2019-2025 e per lo scorcio di anno accademico in corso.

Chi è Ambrosio
Luigi Ambrosio è professore ordinario di Analisi matematica alla Scuola Normale, di cui è stato anche allievo. Nato ad Alba (CN) nel 1963, ha ricoperto incarichi di ricerca e insegnamento anche nelle università di Roma Tor Vergata, Pisa, Benevento e Pavia. Tra i principali interessi scientifici: il Calcolo delle Variazioni, la Teoria Geometrica della Misura, la teoria del trasporto ottimo di massa. Al momento ha all'attivo 210 pubblicazioni (comprese 4 monografie di ricerca), citate più di 8400 volte da oltre 3300 autori. Nel 2018 è stato conferenziere plenario all'International Congress of Mathematicians di Rio De Janeiro. Suo maestro in Normale è stato il grande matematico Ennio De Giorgi e a sua volta Luigi Ambrosio ha accompagnato la crescita di tantissimi matematici, tra cui la recente medaglia Fields Alessio Figalli.


© RIPRODUZIONE RISERVATA