Studenti e ricercatori

Dottorati di ricerca, via alle nuove Linee guida per l’accreditamento. Domande a partire dal 12 marzo

S
2
4Contenuto esclusivo S24


Un sistema più snello e più semplice di accreditamento dei corsi di dottorato, che (come già scritto dal Sole24Scuola del 27 febbraio scorso) ha l'obiettivo primario di favorire un aumento di proposte di dottorati innovativi, intersettoriali e interdisciplinari. È quello previsto dalle nuove Linee guida per l'accreditamento dei corsi di dottorato messe a punto su indicazione del ministro Marco Bussetti dal dipartimento per la Formazione superiore e la ricerca, diretto dal professor Giuseppe Valditara.

Nel documento, che introduce un'importante riforma di questo sistema, un'attenzione particolare viene riservata ai dottorati industriali favorendo convenzioni tra gli atenei e le aziende più attente a investire in ricerca e sviluppo.

A seguito delle Linee guida, che hanno recentemente ottenuto il parere positivo del Consiglio universitario nazionale (disponibile al seguente link: https://www.cun.it/homepage/evidenza/in-merito-alle-linee-guida-per-l-accreditamento-delle-sedi-e-dei-corsi-di-dottorato-un-analisi-e-una-proposta/, sono state pubblicate, ieri sul sito del Miur, le Faq e le indicazioni operative sulle procedura di accreditamento dei dottorati per l'anno accademico 2019-2020.

Le domande di accreditamento potranno essere presentate, esclusivamente sulla banca dati http://dottorati.miur.it, a partire dal 12 marzo 2019 e fino al 1° aprile. Successivamente, entro il 6 maggio, l'Anvur provvederà a fornire la propria valutazione al fine dell'emissione da parte del Miur dei provvedimenti di concessione o rifiuto dell'accreditamento.


© RIPRODUZIONE RISERVATA