Studenti e ricercatori

Università di Cagliari, via libera a oltre 3,5 milioni di euro e a 20 posti per ricercatori

di Davide Madeddu

S
2
4Contenuto esclusivo S24

Più di 3 milioni e mezzo di finanziamenti e via libera a 20 posti di ricercatore all'università di Cagliari. Il Miur nell'ambito del programma ministeriale - bando Pon-Aim (Pon, Ricerca e innovazione 2014-2020 e Avviso 407/2018 Aim, Attrazione e mobilità internazionale) ha finanziato 20 attività di ricerca che fanno capo a 10 dipartimenti dell'ateneo del capoluogo sardo. I fondi messi a disposizione dell'ateneo sono complessivamente pari a 3.671.000 euro.

I dieci dipartimenti premiati sono quelli di Fisica, Giurisprudenza, Ingegneria elettrica ed elettronica, Matematica e informatica, Pedagogia, psicologia e filosofia, Scienze biomediche, Scienze chimiche e geologiche, Scienze chirurgiche, Scienze della vita e dell'ambiente e Scienze mediche e sanità pubblica.

Nello specifico sono stati finanziati 20 posti di ricercatore nella linea 1, ossia mobilità verso l'estero con previsione di un periodo al di fuori del territorio nazionale; 5 nella linea 2.1, attrazione di ricercatori nel territorio nazionale. Le risorse (a livello nazionale sono state finanziate 326 attività di ricerca), come rimarcano all'ateneo, costituiscono la prima tranche di finanziamento (per un totale su scala nazionale di 88.497.419 euro). Con un successivo decreto, si dovrà giungere a finanziare le altre linee di attività sino alla concorrenza dei 110 milioni di euro previsti nel bando come dotazione massima complessiva.

«I fondi Pon-Aim - commenta il pro rettore per la ricerca scientifica, Micaela Morelli - coprono sia le aree umanistiche, sia quelle più prettamente scientifiche, con un riguardo speciale per le scienze dure e biomediche. Si tratta di performance che rafforzano il profilo dei nostri docenti, la qualità della didattica e della formazione avanzata messa a disposizione delle nuove generazioni». In una seconda fase dovrebbero essere collocate in graduatoria ulteriori 5 attività per altrettanti posti di ricercatore finanziati con 934.328 euro. «Il successo nell'ambito dei programma Pon-Aim – commenta il rettore Maria Del Zompo - si inserisce nel percorso di miglioramento continuo dell'ateneo su tutti i parametri di sviluppo. Senza scordare che questi risultati sono particolarmente importanti e fonte di ulteriore accreditamento e reputazione per le filiere della ricerca scientifica del nostro ateneo».


© RIPRODUZIONE RISERVATA