Studenti e ricercatori

Ricerca: Bussetti, 20 milioni per laboratori all’avanguardia

S
2
4Contenuto esclusivo S24


Sono destinati a nuovi laboratori «all'avanguardia della tecnologia» i 20 milioni stanziati dal Miur per favorire maggiori scambi fra centri di ricerca e imprese. Lo ha annunciato ieri il ministro, Marco Bussetti, intervenendo all'evento “Leonardo Innovation Day” a Napoli.
«I 20 milioni sono stati stanziati in direzione di una riqualificazione del nostro sistema della ricerca», ha aggiunto il ministro. Il finanziamento dei laboratori, ha continuato, «è uno strumento utile per creare un maggiore collegamento tra il mondo della ricerca e
dell'università con il mondo delle imprese».

«Investire sulla ricerca è investire sullo sviluppo del nostro Paese» e perché «la ricerca diventi motore innovazione», ha rilevato Bussetti, è necessario che «la politica generi un humus fertile per l'innovazione». La ricerca, ha proseguito il ministro, «è un fattore dirimente del dinamismo economico e sociale» ed è «motore di crescita del sistema Italia» ed è importante «costruire una rete ampia e diffusa, capace di proiettarsi internazionalmente».

In particolare per Bussetti bisogna puntare a una «rete delle strutture di trasferimento tecnologico, che dovranno diventare reali strumenti di valorizzazione professionale», attraverso strumenti come l'incentivazione del dottorato industriale, la diffusione della cultura scientifica e dottorati nelle discipline tecnico-scientifiche.

«Come Italia e come Europa - ha concluso Bussetti - dobbiamo fare sistema per rimanere al passo» e dalla «valorizzazione della ricerca deve partire un nuovo rinascimento» un umanesimo «nel quale l'uomo sia al centro delle nostre azioni» e il cui obiettivo è «fare sì che l'uomo accetti la sfida di un futuro nel quale la libertà umana possa convivere con l'innovazione».


© RIPRODUZIONE RISERVATA