Studenti e ricercatori

L’Italia progetta i robot del futuro, gara Ue da un miliardo

S
2
4Contenuto esclusivo S24


Realizzati con materiali nuovi e rispettosi dell'ambiente, capaci di crescere, imparare e
cambiare forma così come di trovare da soli l'energia di cui hanno bisogno: è l'identikit dei robot del futuro, frutto del progetto italiano “Robotics”, che partecipa alla gara della
Commissione europea che prevede un finanziamento da un miliardo.


La selezione di sei finalisti è prevista per il 4 dicembre a Vienna e, tra questi, nel 2020 sarà individuato il vincitore. La squadra italiana, con 800 esperti, è guidata da Cecilia Laschi, della Scuola superiore Sant'Anna e pioniere dei robot soffici, e Barbara Mazzolai, dell'Istituto italiano di tecnologia (Iit), che ha ideato i robot pianta. Ne fanno parte:
Dario Floreano del Politecnico di Losanna, Stefano Stramigioli dell'università olandese di Twente, Sabine Hauert dell' università britannica di Bristol, Tamim Asfour dell'istituto
tedesco Karlsruher per le Tecnologie e Jean-Paul Laumond, del Consiglio nazionale delle ricerche francese (Cnrs).


© RIPRODUZIONE RISERVATA