Studenti e ricercatori

Ricerca, l’Italia si prepara al programma Ue da 94 miliardi

S
2
4Contenuto esclusivo S24


Il mondo della ricerca italiana scalda i motori in vista del prossimo programma quadro promosso dalla Commissione europea per il periodo 2021-2027, Horizon Europe, per il quale lo stanziamento previsto è al momento di oltre 94 miliardi. Sono cinque le priorità emerse nell'incontro organizzato a Roma da Miur e Agenzia per la promozione della ricerca europea (Apre).
«Dobbiamo fare della ricerca e dell'innovazione il volano di un nuovo modello di sviluppo», ha detto il viceministro per la Ricerca, Lorenzo Fioramonti. «Horizon Europe - ha proseguito - sarà un'occasione unica per realizzare una grande visione di trasformazione coraggiosa in linea con gli Obiettivi dello sviluppo sostenibile e l'Agenda 2030».


Il primo requisito indicato dagli esperti è «una dotazione finanziaria ambiziosa», accanto alla «riconsiderazione della ripartizione interna del bilancio» alla luce delle eccellenze e
dei punti di forza del sistema italiano della ricerca. Importante anche il sostegno alla competitività industriale, da realizzare attraverso il mantenimento di uno schema di
finanziamento dedicato alle piccole e medie imprese innovative, una forte attenzione alla ricerca di frontiera di tipo collaborativo e la continuità degli strumenti di partenariato
pubblico-privato.


Il programma Horizon Europe prenderà ufficialmente il via il primo gennaio 2021 e fisserà le priorità politiche dell'Unione europea in materia di Ricerca e Innovazione per il prossimo
decennio, definendo inoltre i criteri secondo cui i ricercatori e gli innovatori accederanno ai fondi europei per questo settore dal 2021 al 2027.

Il percorso di approvazione del programma è in pieno svolgimento: in giugno la Commissione europea ha pubblicato la proposta legislativa che prevede il finanziamento
di 94,1 miliardi e adesso il dossier è all'esame di Parlamento europeo e Consiglio Ue. L'obiettivo è definire il testo finale del programma entro la primavera 2019.


© RIPRODUZIONE RISERVATA