Studenti e ricercatori

Università: docente e candidata collaborano, concorso annullato

S
2
4Contenuto esclusivo S24


«L'esistenza di un rapporto di collaborazione costante è idonea a determinare una situazione di incompatibilità dalla quale sorge l'obbligo di astensione del commissario». Riprende le indicazione dell'Anac il principio sancito dall'università di Bologna, con un decreto del rettore Francesco Ubertini che ha annullato un concorso per un posto da
ricercatore di tipo B in Storia della filosofia antica: tutto da rifare, con nuova commissione e secondo giudizio.


Come riporta l'edizione locale di Repubblica, la decisione è stata presa dall'Alma Mater per un bando di febbraio scorso, in sede di autotutela, per evitare ricorsi in Tar e in Procura, dopo l'esposto di uno dei quattro candidati in gara. In pratica ad un commissario è contestata una collaborazione scientifica continua con una candidata che ha vinto il posto da
ricercatrice: è stato relatore della sua tesi, tutor quando era assegnista di ricerca, cultore della materia presente agli esami. Ci sarebbero anche convegni e seminari curati insieme. Il
bando era stato segnalato con una lettera dall'Osservatorio indipendente sui concorsi universitari.


© RIPRODUZIONE RISERVATA