Studenti e ricercatori

Manfredi (Crui): «Il Governo riavvi anche il fondo per l’edilizia universitaria»

S
2
4Contenuto esclusivo S24

«Nel grande piano nazionale di messa in sicurezza del patrimonio infrastrutturale italiano, ci sia uno spazio anche per le università». È quanto dichiara Gaetano Manfredi, rettore dell'Università Federico II di Napoli e presidente del Crui (Conferenza dei rettori italiani), che sta partecipando a Bari alla tre giorni su “Innovazione didattica e strategie degli atenei italiani”.

«Abbiamo chiesto al Governo - dice Manfredi - di riavviare il fondo nazionale per l'edilizia universitaria proprio per dare una risposta in termini di manutenzione e sicurezza». «Il problema delle Infrastrutture - spiega - riguarda tutti i comparti, compreso quello delle università. Negli ultimi anni abbiamo lavorato per fare in modo che gli standard di sicurezza nelle aule e negli edifici rispettino gli standard europei, ma per fare questo occorrono risorse economiche e ricordo che negli ultimi otto anni il fondo per l'edilizia universitaria è stato pari a zero. Quindi tutti gli investimenti sono stati fatti o con fondi propri delle università o con fondi degli enti locali. E poi - conclude il presidente del Crui - molte università presidiano palazzi storici: questo significa da un lato dare un contributo a tenere vivo una patrimonio che è delle città, dall'altro avere a che fare con edifici che sono molto costosi nella manutenzione e spesso difficili da mettere in sicurezza».


© RIPRODUZIONE RISERVATA