Studenti e ricercatori

Cinque italiani premiati dall’Erc per portare la loro ricerca sul mercato

Cinque ricercatori italiani, tre dei quali provenienti da università milanesi, sono stati premiati dal Consiglio europeo della Ricerca (Erc) con nuovi finanziamenti fino a 150mila euro per testare il potenziale dei propri progetti e farli sbarcare sul mercato.

Ad annunciarlo è stato lo stesso Erc, che insieme ai 5 italiani ha premiato altri 45 ricercatori europei con le borse cosiddette «proof of concept» previste dal piano europeo per la ricerca Horizon 2020. Gli scienziati che riceveranno lo stanziamento, assegnato tre volte l'anno, sono tutti già beneficiari di borse del Consiglio della ricerca (gli ambitissimi grant), ma i loro progetti sono considerati particolarmente importanti in vista di un approdo sul mercato. L'Italia è quarta fra i Paesi Ue per numero di ricercatori premiati: primi sono la Spagna e il Regno Unito (7), seguiti dalla Francia (6). Due delle 5 borse italiane vanno a progetti portati avanti dal Politecnico di Milano, uno dall'Università di Milano-Bicocca, uno dalla Fondazione Telethon e un ultimo dall'Università degli Studi di Verona. Gli ambiti di ricerca sono i più vari e vanno da un nuovo metodo industriale per misurare la fluorescenza, alla produzione simultanea di astaxantina e Omega-3.


© RIPRODUZIONE RISERVATA