Studenti e ricercatori

Università: Eni rinnova l’intesa con il Politecnico di Milano

S
2
4Contenuto esclusivo S24

Eni e Politecnico di Milano rinnovano per ulteriori 3 anni un’intesa partita nel 2008. L’accordo, che prevede un investimento di «23-25 milioni» aggiuntivi rispetto ai 40 della stagione precedente, è stato siglato nella mattinata dal rettore Ferruccio Resta e dall’amministratore delegato del Cane a Sei Zampe Claudio Descalzi.

«Siamo una comunità coesa aperta alle imprese», ha detto il rettore, che ha annunciato l’intenzione di «liberare le energie dei ricercatori nei nostri laboratori e in quelli di Eni per dare risposte efficienti e veloci in termini di innovazione». Descalzi ha sottolineato come il progetto riguarda «l’efficienza energetica, l’economia circolare e la digitalizzazione», per raggiungere la «neutralità carbonica» del Gruppo. «Abbiamo un budget di 23/25 milioni per i prossimi 3 anni - ha detto - con un anno opzionale». «Siamo molto flessibili - ha aggiunto - è l’accordo potrebbe essere anche più lungo», così come gli investimenti, di fronte a risultati convincenti, «possono essere raddoppiati o triplicati». L’intesa prevede, tra le altre cose, un master universitario di 2/o livello in “Energy Innovation” destinato a 25 laureati magistrali in ingegneria, fisica, chimica e chimica industriale a partire dal prossimo 26 novembre, con scadenza del bando il 1 ottobre.


© RIPRODUZIONE RISERVATA