Studenti e ricercatori

L’Università di Trento «adotta» 5 studenti richiedenti asilo

S
2
4Contenuto esclusivo S24


Si chiama “Adotta uno studente” ed è la nuova campagna che l'università di Trento lancia per dare ai richiedenti asilo politico in Trentino la possibilità di iniziare o di proseguire gli studi a condizioni agevolate. Il progetto, nell'ambito di un protocollo d'intesa tra l'ateneo e la Provincia autonoma di Trento, mira a raccogliere donazioni, anche di piccolo importo, dalla comunità universitaria e, più in generale, dalla cittadinanza.

L'iniziativa
Nata su sollecitazione di studenti e docenti, è stata presentata in rettorato, con il rettore Paolo Collini e la prorettrice alle politiche di equità e diversità, Barbara Poggio.
Destinatari delle donazioni saranno 5 studenti o studentesse - selezionati dal Cinformi (Centro informativo per l'immigrazione della Provincia) e già inseriti nei progetti di accoglienza del territorio - che ogni anno e fino a luglio 2021 inizieranno o proseguiranno gli studi all'università di Trento a condizioni agevolate. Al momento altri 7 studenti sono già nel
progetto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA