Studenti e ricercatori

Gli studenti ai prof: «Inutile lo sciopero degli esami se manca il Governo»

di Marzio Bartoloni

S
2
4Contenuto esclusivo S24

Studenti ancora in pista contro lo sciopero degli esami proclamato da quasi 7mila professori per i prossimi appelli estivi che partiranno il 1 giugno. I docenti chiedono di rivedere il sistema degli scatti di stipendio - rivisto nell’ultima legge di bilancio - che li vedrebbe penalizzati rispetto al resto della Pa a cui si aggiungono altre rivendicazioni più generali sul rilancio del sistema universitario. Ma gli studenti ora chiedono alla Commissione di garanzia sugli scioperi - che ha autorizzato lo stop agli esami lo scorso aprile - di invitare i prof a sospendere la protesta perché visto lo stallo del Governo difficilmente avrebbero una risposta entro le prossime settimane.

Di fronte alla concreta possibilità di docenti universitari di nuovo in stato di agitazione e di esami estivi a rischio, L’Udu, l’Unione degli Universitari, «considerato il perdurare dello stallo di oltre due mesi nella formazione del governo» ha chiesto infatti all’Autorità di Garanzia sugli scioperi di invitare i docenti a sospendere lo sciopero della sessione estiva «per evitare un danno inutile agli studenti». «Abbiamo chiesto alla Commissione di Garanzia - spiega Elisa Marchetti, coordinatrice nazionale dell’Udu - di attivarsi per chiedere la sospensione dello sciopero». «Ribadiamo la nostra vicinanza al merito delle rivendicazioni della docenza ma - aggiunge l’Udu - continuiamo a essere fortemente contrari ai metodi di protesta individuati, che hanno come unico effetto quello di danneggiare gli studenti. Lo pensavamo prima e ancor più ora col realizzarsi dello stallo nella formazione di un governo: a due settimane dall'inizio dello sciopero, i promotori non hanno alcun interlocutore con cui negoziare pertanto lo sciopero sarebbe davvero una inutile e ingiusta punizione per gli studenti». Nella situazione attuale - concludono gli studenti - «è palese che non ci sarà una risposta dal governo nei tempi utili per sospendere lo sciopero prima che questo abbia i suoi effetti negativi sulla pelle degli studenti».


© RIPRODUZIONE RISERVATA