Studenti e ricercatori

Bocconi settima al mondo per la formazione manageriale

S
2
4Contenuto esclusivo S24

Bocconi settima al mondo (e sesta in Europa) per formazione manageriale. La conferma giunge dal ranking del Financial Times. Nella classifica generale l’Sda dell’ateneo di via Sarfatti sale all’undicesimo posto nel mondo, settimo in Europa

La formazione executive
Nella classifica pubblicata ieri dal Ft Sda Bocconi si conferma tra le scuole top al mondo nel ranking Executive Education 2018 pubblicato. Nei corsi su misura per manager (i customized programs) la scuola infatti si colloca settima al mondo e sesta in Europa. Nella classifica generale, che comprende oltre ai corsi su misura quelli a catalogo, Sda raggiunge la settima posizione in Europa e l’undicesima al mondo.
«Con le imprese e le istituzioni finanziarie e pubbliche che si rivolgono a noi sviluppiamo vere partnership finalizzate alla realizzazione di programmi di formazione e sviluppo altamente personalizzati, modulati con attività in aula, in distance learning e valorizzando la componente esperienziale», spiega Giuseppe Soda, dean di Sda Bocconi. A suo giudizio, «fondamentale è poi l'attenzione alla qualità della didattica, anche grazie al contributo e all'integrazione dei progetti formativi con l'attività di ricerca che ci permette di proporre contenuti sempre originali e innovativi».

I punti di forza della Bocconi
L’Executive Education Ranking di FT valuta la qualità dei corsi a catalogo e su misura attraverso vari parametri, per 80% valutati sulla base dei giudizi forniti dai partecipanti e dalle imprese, e la posizione nella classifica finale è calcolata attraverso la media dei punteggi nelle due distinte classifiche. Tra i giudizi dati da manager e imprese sui corsi su misura Sda Bocconi si distingue particolarmente per l'efficacia del follow-up rivolto ai partecipanti dopo il corso, terza al mondo, e la valutazione del ritorno dell’investimento, sesta al mondo.

I corsi a catalogo
Negli open programs Sda Bocconi si colloca ventottesima al mondo e quindicesima in Europa, guadagnando 5 posizioni rispetto al 2017.


© RIPRODUZIONE RISERVATA