Famiglie e studenti

Bologna, il Comune firma un’intesa con «Cassa depositi e prestiti» per l’edilizia scolastica

di Redazione Scuola

S
2
4Contenuto esclusivo S24

Il Comune di Bologna ha firmato un protocollo d'intesa con Cassa Depositi e Prestiti nel settore dell'edilizia scolastica. Quest'ultima fornirà al Comune attività di consulenza tecnica, economica e finanziaria per lo sviluppo di diversi interventi infrastrutturali per un valore complessivo di oltre 40 milioni di euro.

La consulenza attraverserà tutte le fasi del progetto: dalla programmazione all'esecuzione, passando anche per la progettazione e l'affidamento dei lavori.

Nello specifico saranno previste azioni di recupero nei seguenti edifici: asilo nido Menghini (demolizione e costruzione); scuola Volta Mazzini; scuola De Vigri e Zanotti (demolizione e costruzione); scuola secondaria Dozza; poli scolastici Marzabotto e Prati di Caprara; scuola Avogli (demolizione e costruzione) e scuola secondaria Besta.

«Un importante passo avanti verso la semplificazione amministrativa e un accordo che, soprattutto in questo particolare momento storico, abbrevierà i tempi di realizzazione delle opere pubbliche» ha commentato l'assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Bologna, Virginia Gieri, che aggiunge «sarà semplificato l'iter procedurale, amministrativo e tecnico, nonché, in caso di partenariato pubblico privato, anche quello degli aspetti economico-finanziari relativi al programma degli interventi».


© RIPRODUZIONE RISERVATA