Famiglie e studenti

Telefono Azzurro lancia Azzurro Academy: portale di formazione e informazione per affrontare sfide e pericoli della rete

di Redazione Scuola

S
2
4Contenuto esclusivo S24

Al via da ieri gli incontri organizzati da Telefono Azzurro in occasione del Safer Internet Day 2021 #AnInternetWeTrust.
Telefono Azzurro, da più di trent'anni in prima linea per rispondere alle richieste di aiuto di bambini e adolescenti, inserisce proprio i ragazzi al centro di due giorni di dibattiti e tavole rotonde, mettendo loro a disposizione uno spazio per esprimersi e confrontarsi con gli esperti e i rappresentanti delle Istituzioni sulle grandi sfide legate al mondo della rete.

A livello globale, 1 utente su 3 che naviga su Internet è un bambino o un adolescente per i quali il web è ormai uno spazio in cui coltivare amicizie, studiare, sviluppare la propria creatività, giocare e molto altro.

Allo stesso tempo, però, il web rappresenta anche un terreno fertile in cui possono svilupparsi una serie di rischi e pericoli come l'abuso sessuale, il cyberbullismo, il revenge porn, il grooming, la visione di contenuti inappropriati e le fake news.

Il Consiglio d'Europa ha denunciato l'esponenziale aumento del numero di segnalazioni di abusi sessuali online a danno di minori (da 23,000 casi nel 2010 a più di 725,000 nel 2019) e, secondo i più recenti dati Interpol, in periodo Covid-19 è aumentato il volume di materiale pedopornografico in rete.

Il National center for missing & exploited children ha registrato un aumento del 106% di segnalazioni di sfruttamento sessuale online rispetto all'anno precedente (dai 983,734 report nel marzo 2019 ai 2,027,520 nel marzo 2020) e la Internet Watch Foundation ha identificato più di 132,000 siti web contenenti immagini o video di abusi sessuali a danno di bambini e adolescenti.

Sono sempre di più anche le richieste di aiuto di bambini e adolescenti legate al mondo digitale che pervengono alle linee di ascolto di Telefono Azzurro.

Nel 2020, il Servizio di ascolto e consulenza 1.96.96 ha gestito 222 casi relativi a problematiche connesse all'online. Il 30% di questi ragazzi ha riferito anche sofferenze legate alla salute mentale tra cui paura, ansia e fobie (23%), atti autolesivi (13%), ideazione suicidaria (13%), depressione (8%) e tentativi di suicidio (5%).

Nello stesso periodo, il Servizio 114 Emergenza Infanzia ha gestito 121 casi relativi a problematiche connesse al digitale, in particolare cyberbullismo (20%), grooming (17.9%), pedopornografia online (17%) e sexting (16%).

E' quindi fondamentale, alla luce dei rischi che si celano nella rete, formare e sensibilizzare i ragazzi e gli adulti sull'utilizzo consapevole di Internet e sugli strumenti da adottare per approfittare delle grandi opportunità offerte dal mondo digitale evitandone i pericoli.Per questo, attraverso l'hackathon che si è svolto il 3 e il 4 febbraio e che ha coinvolto centinaia di scuole primarie e secondarie di primo grado in tutta Italia, Telefono Azzurro ha voluto rendere consapevoli i ragazzi del loro ruolo online, riflettendo insieme a loro sulle modalità più adatte per un utilizzo sicuro del web.

Considerato il ruolo di riferimento rivestito da genitori ed insegnanti per i bambini e gli adolescenti, Telefono Azzurro ha avviato con il supporto di Google.org il programma di formazione “Cittadinanza Digitale, più consapevoli, più sicuri, più liberi”, articolato in percorsi formativi per docenti di ogni ordine e grado, attraverso webinar, contenuti metodologici e prodotti multimediali sui temi più importanti del digitale, quali il cyberbullismo, la comunicazione online, le relazioni online, il gaming, la privacy e la condivisione di contenuti personali.

In questo contesto, si colloca anche Azzurro Academy, il portale di Telefono Azzurro che intende rappresentare un punto di riferimento permanente a disposizione di genitori, insegnanti e ragazzi, al fine di sensibilizzare e formare gli adulti e tutta la comunità educante sui rischi e le opportunità del digitale, nonché sui temi della tutela e della protezione dell'infanzia, garantendo contenuti di qualità inseriti in un modello condiviso e validato e in linea con i più innovativi approcci internazionali.

Insegnanti, genitori, e i ragazzi possono accadere a tali contenuti iscrivendosi attraverso il portale www.academy.azzurro.it, che rappresenta l'innovativa porta di ingresso all'ampia e multidisciplinare offerta formativa promossa da Telefono Azzurro in collaborazione con un partner altamente qualificato quale l'Associazione italiana formatori.

L'Azzurro Academy muove i suoi primi passi con il programma Cittadinanza Digitale, pensato per il mondo della scuola, ma sono già in fase di definizione altri importanti programmi di formazione che, rivolgendosi al più ampio universo di professionalità e componenti della società civile che interagiscono quotidianamente con bambini e adolescenti, potranno aiutarli nella comprensione del punto di vista dei ragazzi, delle loro aspettative e delle loro ansie ed incertezze, in linea con la mission di Telefono Azzurro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA