Famiglie e studenti

Regioni e aziende in campo con sussidi, borse e voucher

di Davide Madeddu

Diritto allo studio, ma anche merito, e sostegno per l’acquisto di libri o beni necessari per l’apprendimento. Con tanto di supporto per chi deve risiedere fuori dal proprio territorio. E studio all’estero. È un panorama variegato quello che in ciascuna regione viene offerto, in tema di borse di studio e dintorni, agli studenti delle superiori. In questi mesi i Comuni, che sono i soggetti che veicolano le risorse del ministero dell’Istruzione, hanno predisposto le graduatorie e, in alcuni casi, pagato le borse di studio destinate agli studenti.

I bandi in corso

Tra i nuovi bandi in corso uno dei più numerosi (1.500 borse per le quali i candidati potranno scegliere se partecipare per un programma trimestrale, semestrale o annuale in Europa o per un programma semestrale o annuale in un Paese extraeuropeo) è il Bando Itaca dell'Inps. Pubblicato il 20 novembre , il bando resta aperto sino all'11 gennaio 2021. Domande direttamente all’Inps o sul sito www.inps.it . E l’11 gennaio è anche il termine per partecipare al concorso bandito da Intercultura. Gli studenti delle scuole superiori interessati a trascorrere un periodo di studio all'estero nell'anno scolastico 2021-22 potranno farlo, presentando domanda e partecipando al concorso (su cui si veda altro articolo a pagina 38).

Per i figli del Gruppo Hera Intercultura ha istituito 3 borse di studio del valore di 7.500 euro ciascuna per partecipare a programmi annuali, 2 borse di studio del valore di 4.500€ ciascuna per partecipare a programmi trimestrali, 8 borse di studio del valore di 2.000€ ciascuna per partecipare a programmi estivi di approfondimento linguistico all’estero di 4 settimane. Sempre nell’ambito di Intercultura la Fondazione, giovandosi della collaborazione con Edison, presente sul territorio con i propri impianti idroelettrici, ha istituito per giovani studenti meritevoli, a basso reddito, iscritti in una scuola secondaria di II grado in Italia e residenti in una rosa di 102 comuni 1 borsa di studio totale per ciascuna zona, per vivere e studiare un anno, un semestre o un trimestre all’estero .Condizione per l’assegnazione delle borse di studio, salvo alcuni casi in cui si premia solamente il merito, è l’indicatore Isee che varia a seconda delle regioni

Le borse di studio

In Valle D’Aosta, tra le diverse iniziative a sostegno del diritto allo studio, ci sono i bandi per il rimborso di diverse tipologie di spesa: da quelle per il trasporto all’acquisto di sussidi o materiale didattico o attrezzatura informatica. Contemplate anche le borse di studio a favore degli studenti delle scuole superiori che frequentano scuole non presenti nella Regione o «frequentanti scuole secondarie fuori dal territorio regionale per seguire attività sportive o artistiche». In Piemonte funziona il Voucher scuola, un ticket che i cittadini possono utilizzare per spese e acquisti legati all’esercizio del diritto allo studio. «Il beneficiario, presentando la tessera sanitaria presso i punti convenzionati potrà utilizzare il voucher per pagare direttamente beni e servizi». Il voucher comprende il contributo statale per la fornitura gratuita parziale o totale dei libri di testo.

Gli altri aiuti

In Lombardia c'è il programma “Dote scuola” che integra in un unico intervento tutti i contributi previsti da Regione Lombardia per sostenere economicamente le famiglie e il percorso educativo di ragazzi e ragazze dai 3 ai 21 anni. In Emilia Romagna sono previste due fasce di indicatori del reddito per l’assegnazione delle borse di studio, erogate sia con risorse regionali sia con fondi nazionali.

In Veneto c'è il “Buono Scuola”, destinato a diverse tipologie di studenti che prevede l’erogazione di contributi per le spese sostenute o per l’acquisto dei libri di testo. In Trentino Alto Adige prevista l’erogazione di borse di studio quale sostegno per la frequentazione delle scuole paritarie (sino a 1.100 euro). Provincia autonoma di Trento propone borse di studio a sostegno di percorsi scolastici di merito svolti all'estero.

Attenzione alla formazione, didattica e beni necessari per lo studio anche nel Lazio e in Campania e nelle altre regioni.


© RIPRODUZIONE RISERVATA