Famiglie e studenti

Azzolina: ora serve un impegno comune per riaprire le scuole

di Redazione Scuola

S
2
4Contenuto esclusivo S24

«La Scuola è la casa del futuro e se chiudiamo le scuole, perdiamo di vista anche il nostro domani». E anche: «Ora, l'impegno comune dovrà essere quello di riportare in classe tutti gli studenti e le studentesse, che hanno bisogno di riappropriarsi dei loro spazi, di riprendere il cammino di crescita». Lo scrive la ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina, in una lettera per le festività natalizie rivolta al personale del ministero, ai dirigenti scolastici, ai direttori dei servizi generali ed amministrativi, ai docenti, al personale educativo e Ata, alle studentesse e agli studenti, alle famiglie.

Gli studenti al centro
«Se c'è un'eredità che ci porteremo dietro è proprio questa: l'emergenza ha mostrato al Paese cosa accade quando la Scuola non ha la giusta centralità. Stiamo provando a recuperare un divario ventennale», osserva tra l'altro la titolare dell'Istruzione che esprime ammirazione per «il coraggio e la fermezza dei giovani che, con le loro proteste gentili, ci chiedono di tornare a scuola. Dobbiamo essere fieri di loro; dobbiamo restituire loro una scuola migliore e vigilare che avvenga presto».

La Dad aumenta i divari
«Nell'emergenza, la comunità scolastica non ha rallentato, anzi, con rinnovato slancio ha cercato di colmare vuoti storici. La didattica a distanza ha rischiato, però, di acuire i divari, aumentando il pericolo di isolamento e il fenomeno dell'abbandono scolastico. Con misure e risorse dedicate, abbiamo fornito risposte concrete ad alunni e famiglie più in difficoltà, aggiunge la ministra nella stessa lettera. E poi ammette: «Sappiamo che non è stato tutto perfetto, non sono mancate e non mancano le difficoltà, dovute anche alle mancanze del passato, ai mancati finanziamenti che avevano costretto la scuola a vestire un ruolo sempre più marginale.Per tutti noi, ridurre disuguaglianze e dispersione, significa onorare la Costituzione».


© RIPRODUZIONE RISERVATA